Vedovella 2015: premiate le eccellenze nelle Arti Grafiche in Italia

Come da tradizione si è celebrato, venerdì 20 novembre, l’annuale appuntamento con “La Vedovella”, gli Oscar della Stampa dedicati alle aziende che si sono distinte per merito e capacità imprenditoriale. Un evento di grande spessore e successo, giunto alla XXIV edizione, la quarta organizzata congiuntamente da 4IT Group e Zeta’s.

La cena di gala e la consegna dei premi si è tenuta presso la sala Collina del Sole 24 Ore a Milano e ha visto la partecipazione di 200 imprenditori del settore della stampa, per una serata all’insegna del merito e della convivialità.

vedovella2015

Proiettati al futuro, è la caratteristica preponderante che si riscontra nel DNA delle aziende che hanno vinto quest’anno. Gli ultimi tre anni hanno rappresentato, per il settore dell’industria grafica italiana, la prova definitiva, anche per i più conservatori, che le abitudini del passato non potranno più essere il comportamento del futuro e hanno fatto emergere chi ha saputo adattarsi al nuovo clima.

L’industria grafica è ancora un pilastro insostituibile del mondo della comunicazione e della diffusione di informazioni quando si nutre di innovazione continua, formazione, competenze gestionali, propensione all’internazionalizzazione.

La premiazione è stata preceduta da un breve momento di presentazione della Borsa di Studio dedicata alla memoria di Alberto Sironi, scomparso prematuramente un anno fa, che è stata assegnata a Kristen Jayla Santos, che ha condiviso l’apertura dell’evento.

I premi assegnati quest’anno sono stati sette. Chiamati sul palco dalla presentatrice della serata, Barbara Sgarzi, giornalista e docente universitaria, i vincitori sono saliti uno ad uno per ascoltare la motivazione, ricevere applausi e complimenti ed essere fotografati con la prestigiosa Vedovella.

Ecco l’elenco dei premiati nell’edizione 2015

  • Paolo Bandecchi, Presidente e amministratore delegato Gruppo Rotolito Lombarda, ha ritirato il premio “Industria Grafica dell’anno” per Nava Press dalle mani di Roberto Levi Acobas, amministratore delegato di Printgraph.
  • Grafical ha vinto il premio “Best Technology Innovator”. Lo ha consegnato a Andrea Lonardi, Socio e Direttore produzione di Grafical, Jana Kokrhanek, CEO di Luxoro.
  • L’amministratore delegato Roberto Mariani ha ritirato per Pusterla 1880 il premio “Best Cartotecnica dell’anno”. Ha consegnato la Vedovella Joachim Nitschke, amministratore delegato di KBA Italia.
  • La Vedovella per il “Best Label Printer” è andata all'azienda Nuceria Group. A ritirarlo dalle mani di Andrea Citernesi, business driver Gallus, è stato il general manager Guido Iannone.
  • Vince il premio “Best Converter” il Gruppo Pro-Gest. A ritirarlo è stata Valentina Zago, direttore generale. Nel segno della collaborazione con Dativo, Media Partner di questi Oscar della Stampa, ha consegnato il premio la codirettrice della rivista Italia Imballaggio, Luciana Giudotti.
  • La Vedovella “Best Nobilitazioni e Supporti Speciali” è andata all'azienda Lazzati Industria Grafica. A ritirarlo dalle mani di Matteo Suardi, direttore vendite Italia dello sponsor Cordenons, sono stati il direttore generale Roberto Salmini e la direttrice amministrativo-finanziaria Laura Salmini.
  • Chiude come consuetudine il premio che idealmente li raccoglie tutti, perché è trasversale a tutte le categorie, quello “Imprenditore dell'anno”. Il riconoscimento è andato a Cesare e Umberto Calloni, titolari di Guatteri & Visual Project. Un premio profondamente meritato per la lucidità, la determinazione imprenditoriale e per i valori etici dimostrati in un momento molto complesso come quello venutosi a creare dopo la fusione con Arbe. A ritirare il premio è stato Umberto, anche a nome del fratello Cesare, scomparso prima di poter raccogliere i frutti del suo lodevole operato. A consegnare La Vedovella è stato lo sponsor, Heidelberg Italia, nella persona di Alberto Mazzoleni, amministratore delegato.

La Vedovella 2015 ha confermato il successo ottenuto nelle scorse edizioni e ribadito i punti di forza che contraddistinguono le aziende di domani: lungimiranza, capacità di reazione e innovazione.

I filmati e la Gallery fotografica della serata saranno a breve disponibili sul sito La Vedovella

Elenco delle motivazioni di premiazione

Premio: Industria Grafica dell’Anno
Vincitore: Nava Press
Motivazione: Un Oscar a Nava Press per aver confermato la propria posizione nella complessa contingenza di una aggregazione societaria che ha portato un radicale cambio di mentalità d’impresa e di organizzazione del lavoro, pur mantenendo gli standard di servizio e di prodotto che ne hanno determinato la solida reputazione. Perché rinnovare la leadership in un contesto di eccellenza internazionale non è obiettivo banale

Premio: Best Technology innovator
Vincitore: Grafical
Motivazione: Il percorso virtuoso dell’impresa, fin dal suo nascere, si è caratterizzato per la forte propensione all’aggiornamento tecnologico per supportare l’innovazione di prodotto e l’efficienza dei processi. Grafical dei fratelli Lonardi vanta oggi un parco macchine ampio e diversificato in grado di assecondare tutte le possibili esigenze dei segmenti delle etichette e del packaging nobilitato, contemplando tutti i processi industriali di stampa esistenti e coprendo l’intero ciclo produttivo integrato. Il presidio della tecnologia e la gestione dei processi secondo standard di qualità elevati implicano un know how approfondito e diffuso presso tutte le maestranze, contaminate dalla passione tecnologica della famiglia Lonardi

Premio: Best Cartotecnica dell’Anno
Vincitore: Pusterla 1880
Motivazione: Un Oscar più che meritato quello a Pusterla 1880 che mantiene l’impegnativo passo del programma di sviluppo internazionale avviato da qualche anno, alla ricerca della propria leadership del mercato internazionale del packaging di lusso, pur avendo dovuto fronteggiare l’inaspettato trauma della perdita della propria guida strategica. L'architetto Giuseppe Meana. Pusterla 1880, guidata oggi da Roberto Marini e Luca Meana, rappresenta senza dubbio uno dei casi internazionali più vivaci e uno dei partner preferenziali per gli esclusivi brand dei settori del lusso.

Premio: Best Label Printer
Vincitore: Nuceria Group
Motivazione: Un percorso di crescita e di sviluppo straordinario, caratterizzato dalla costante ricerca di diversificazione produttiva, che l’ha condotta dai 14 milioni di ricavi del 2007 agli oltre 54 del 2014. Sarebbero sufficienti questi numeri a giustificare l’Oscar al Gruppo Nuceria, nato nel 1984 a Nocera Superiore e oggi localizzato in cinque stabilimenti fra Nocera Superiore, Milano e Torino. Un sistema completo e continuamente rinnovato di Certificazioni e standard produttivi aggiornati garantisce la qualità delle produzioni insieme a investimenti in tecnologia costanti e attenti alle evoluzioni della domanda. Queste ragioni, insieme ad azzeccate scelte imprenditoriali, hanno consentito di raggiungere il risultato che premiamo: essere la “Global Company for Integrated Packaging” che ha conquistato l'Italia e cresce velocemente nei mercati esteri.

Premio: Best Coverter
Vincitore: Gruppo Pro-Gest
Motivazione: 950 collaboratori in 19 diversi stabilimenti sparsi per l’Italia, 1,5 miliardi di imballaggi venduti, 1 milione di tonnellate di carta recuperata e trasformata con un fatturato consolidato di 345 milioni di euro. Probabilmente ciascuno di noi acquista regolarmente prodotti contenuti da un imballo realizzato dal Gruppo Pro-Gest. Non dovrebbe servire di più per dare la dimensione dello straordinario operato della famiglia Zago, che partita nel 1973 da Ospitaletto d’Istrana, a Treviso, ha dato vita al più grande gruppo cartotecnico di proprietà italiana. Un’impresa familiare a conduzione manageriale, il Gruppo Pro-Gest copre l’intera filiera produttiva dell’imballo alimentare, servendo il mercato interno e i mercati internazionali di prossimità.

Premio: Best Nobilitazioni e Supporti Speciali
Vincitore: Lazzati Industria Grafica
Motivazione: Duecento anni di storia portano una grande responsabilità e la forza dei valori storici e professionali. Moda, lusso, food, automotive, illuminotecnica e arredamento, design, information e communication technology, sono molti i settori per cui Lazzati opera, il cui denominatore comune è l’interesse per il catalogo commerciale e lo stampato di qualità che interpreta al meglio i caratteri esclusivi dei brand. Una missione ambiziosa, realizzabile grazie ad un know how radicato e diffuso, uno staff di grande competenza e sensibilità e una forte propensione alla tecnologia posta al servizio di una inesauribile espressività creativa nell'uso di supporti e materiali.

Premio: Imprenditore dell’Anno
Vincitore: Cesare e Umberto Calloni, Guatteri & Visual Project
Motivazione: A pochi mesi dal completamento dell’operazione straordinaria di aggregazione Arbe Guatteri, venivano improvvisamente e inconsapevolmente coinvolti nel procedimento fallimentare del socio, che congelava l’operatività dell’azienda ponendola in grave rischio. Dimostrando prontezza d’animo, grande lucidità e forte determinazione imprenditoriale, Cesare ed Umberto Calloni intervenivano tempestivamente con cospicue garanzie finanziarie personali, operando con straordinaria lucidità, tutelando al meglio i lavoratori e i clienti e risolvevano in soli otto mesi una situazione molto complessa. Per la lucidità e la determinazione imprenditoriale e per i valori etici dimostrati in un momento di potenziale smarrimento, Cesare e Umberto Calloni meritano l’Oscar di imprenditori dell’anno. Solo un triste fato ha impedito a Cesare di raccogliere il meritato frutto del suo lodevole operato. Alla sua memoria in particolare vada il nostro plauso.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency