Nonprofit Leadership Forum, dove fiera e convegno si incontrano

Innovazione, marketing e governance per Terzo Settore e la P.A. Questa frase, che fa da claim e che è parte integrante del logo, riassume pienamente quelli che sono le caratteristiche del Nonprofit Leadership Forum (NLF), che si svolgerà a Roma i prossimi 8 e 9 ottobre. Sarà un evento innovativo e diverso da altri convegni e forum riguardante il Terzo Settore . La diversità è racchiusa tanto nel target a cui si rivolge – il management delle organizzazioni nonprofit – quanto nelle modalità con cui fa incontrare la domanda e l’offerta di servizi. Proprio per questo un’area espositiva sarà contigua alle aree conferenze e workshop, dove si svilupperanno gli argomenti e le tematiche che sono i pilastri dell’evento.

Il primo è certamente il tema della governance. Il Terzo Settore oggi più che mai necessita di comprendere appieno l’importanza di questa tematica e l’impatto che essa ha sul futuro di una qualsiasi organizzazione nonprofit. L’importanza del volontariato è fuori discussione, ma senza un’organizzazione coerente e affidabile si vanificano sforzi e lavori. Bisogna essere in grado di porsi degli obbiettivi realistici, di scegliere le migliori strategie per raggiungerli, di assicurare una corretta e trasparente gestione dei fondi, di garantire a tutte le parti in causa un comportamento etico al di sopra di ogni sospetto. E bisogna farlo evitando di cadere nelle trappole dell’autoreferenzialità, del decisionismo patronalistico, del pensiero unico. Per questo all’NLF si parlerà di governance rivolgendosi a chi la deve fare ogni giorno, mettendo a confronto le opinioni e i punti di vista di persone che parleranno della loro esperienza personale, mettendo in luce non solo aspetti generali ma anche problematiche quotidiane, dall’inserimento di nuove leve all’interno dell’organizzazione al bisogno di far lavorare in modo armonico le sue varie componenti, delimitando quali siano i compiti e i poteri di ciascuno.

pilastri

Al tema della governance si affianca quello non meno rilevante della contaminazione. Spesso si è portati a pensare che il nonprofit sia l’opposto del profit, ma si tratta di una visione che oggi non ha più motivo di essere. Se è vero che la mission di una società nonprofit non è il guadagno economico, è però altrettanto vero che i bisogni e le sfide che si trova ad affrontare hanno tantissimo in comune con quelle del settore profit. In entrambi i casi al centro dell’attenzione ci devono essere i donatori/clienti. Tutti e due i mondi devono confrontarsi con un mercato che cambia e con l’ascesa di nuove tecnologie e forme di comunicazione che mutano i modi di rapportarsi coi donatori/clienti. Come abbiamo visto, le nonprofit non possono più prescindere da una governance strutturata e efficiente, proprio come le aziende profit. Questi due mondi sono sempre più intersecati nella misura in cui le competenze acquisite da una parte possono rivelarsi egualmente efficaci anche dall’altra. Tutto questo verrà discusso durante i seminari dell’NLF da rappresentanti di entrambi i mondi.

Il reperimenti di fondi alternativi e/o integrativi rappresenta, soprattutto a livello locale, un vincolo forte e costante fra il mondo del nonprofit e quello della Pubblica Amministrazione. Dal welfare alla sanità, dalla scuola alla cultura, sono tanti i settori che sfruttano il fundraising per portare avanti attività. Tutto questo verrò posto sotto la lente d’ingrandimento dell’NLF in sessioni dedicate.

Restando nel mondo pubblico, uno dei temi caldi che saranno protagonisti all’NLF è quello del fundraising per la politica. Modus operandi classico per il mondo anglosassone, risulta invece una novità per quello italiano, dove si è abituati a fare comunicazione politica con altri mezzi. Tuttavia curiosità e interesse ci sono dato che questo strumento, oltre ad aprire strade finora pressoché inesplorate dal mondo politico italico, può garantire ai partiti basi solide e un reale radicamento nella società.

L’ultimo tema portante dell’evento – non a caso al centro della sessione plenaria d’apertura – è la Riforma del Terzo Settore. Si tratta di una tematica centrale per il settore dato che le direttive e le decisioni prese nei mesi passati possono rappresentare un punto di svolta epocale per il nonprofit.

di Federico Zecchini

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency