Il Direct marketing diventa “personale”

Il termine ‘direct marketing‘ evoca spesso immagini di spedizioni massive e altri tentativi obsoleti e impersonali attuati dalle aziende per raggiungere il loro target di riferimento. Le aziende che continuano ad utilizzare questi mezzi, non riescono ad ottenere gli stessi risultati di chi utilizza approcci innovativi e soprattutto personalizzati. La veloce evoluzione delle tecnologia di comunicazione ha ampliato la scelta dei canali che un cliente può scegliere per comunicare con le aziende, e la rapida evoluzione del modo di comunicare ha portato i marketers a chiedersi: “il direct marketing è morto?

Morto? No. Si sta trasformando? Si!

Il Direct Marketing è a un punto di svolta, e con la continua evoluzione della tecnologia modifica il modo di comunicare tra azienda e cliente. Ad esempio uno dei cambiamenti maggiori introdotti dale nuove tecnologie è il “sempre connessi con il cliente” che ormai è sempre più digitalmente connesso che in passato.

Questa connessione praticamente costante, consente alle aziende non solo di avere più punti di contatto con il cliente e di incrementarne la fidelizzazione, ma consegna alle aziende una mole impressionante di dati, provenienti da svariati canali, che consentono ai marketers di approcciare i clienti in nodo più smart e creare un’interazione più personalizzata che si avvicina di più alla vera definizione della frase Direct Marketing.

Ora, più che mai, i clienti si aspettano relazioni personalizzate con le aziende. Per mantenere la fedeltà dei clienti e promuovere nuove relazioni con loro, il direct marketing deve cambiare per riuscire a soddisfare queste aspettative e ridurre il rischio di alienarsi clienti stanchi di essere trattati in modo impersonale.

Se è vero che le nuove forme di direct marketing sono più difficili da utilizzare, è anche vero che I benefici derivanti dalla loro corretta applicazione superano di gran lunga quelli derivanti dalle campagne marketing tradizionali, questo grazie al fatto che i clienti sono raggiunti dacomunicazioni che parlano dei loro bisogni specifici.

Attualmente, il motore principale alla base del successo del direct marketing è il “Big Data” e le aziende che hanno scelto di sfruttarlo, recuperando informazioni sui clienti da tutti i canali disponibili, stanno dando nuova vita a loro campagne di marketing diretto.

Anche se Big Data è in grado di fornire tutte le informazioni necessarie a creare interazioni più dirette e personalizzati, come richiesto dai clienti, le aziende non stanno approfittando di questa grande opportunità. Una recente ricerca mostra che solo il sette per cento dei dipartimenti di marketing ha il controllo di Big Data, mentre la maggior parte del suo utilizzo è ancora nelle mani dell’IT, questo presenta un’enorme opportunità di sviluppo.

Tuttavia, la stessa ricerca ha dimostrato che le organizzazioni non sono così ignare sull’utilizzo dei dati, infatti il 53 per cento delle aziende intervistate utilizzano il “Big Data” per il customer relationship management. Questo evidenzia che le aziende hanno iniziato a riconoscere le nuove esigenze dei clienti e l’importanza di essere sempre collegati con loro, ma hanno tardato a condividere le informazioni con il loro marketing.

Dopo aver riconosciuto questo cambiamento nel modo di comunicare con il cliente, per le aziende, la frase direct marketing, non sarà più abbinata alle tradizionali forme di push marketing, ma ad una forma di direct marketing più diretta che mai che consente la connessione individuale tra cliente e azienda. Così come l’emergere di nuove tecnologie, quali la comunicazione a tutto campo e le tecnologie di riconoscimento avanzato, così il direct marketing continuerà ad evolvere per essere sempre più real-time e personalizzato. Solo le aziende che abbracceranno queste nuove forme di marketing e sapranno sfruttare al meglio le informazioni fornite dal “Big Data” per capire al meglio le esigenze dei loro clienti, avranno l’opportunità di emergere e distinguersi su tutti.

 

PUBLIREDAZIONALE

Per maggiori informazioni:
Giacomo Ariboni, Marketing Manager
Tel: 02 95009.1
Mail: giacomo.ariboni@pb.com
Web : www.pitneybowes.it

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency