Poing, Canon presenta novità e strategie per il futuro

L’evento Canon Commercial Printing Business Days, che si è svolto dal 13 al 15 maggio scorso a Poing, è stato l’occasione  per ribadire la leadership dell’azienda nel settore del modulo continuo e in particolare nell’inkjet, nonché per annunciare alcune importanti novità di prodotto.

Ne abbiamo parlato con Riccardo Porro, Project & Marketing Manager Commercial Print Channel di Canon Italia che ci ha elencato le principali novità presentate nel corso dell’evento di Monaco, dandoci anche una breve ma chiara idea di quali sono le aree strategiche di azione per i prossimi 3 anni.

PorroIniziamo con le macchine. Quali sono state le novità principali?
Sicuramente la nuova ImageStream 3500 che rappresenta una ulteriore evoluzione della tecnologia a modulo continuo e permette la stampa su tutte le carte standard offset, anche le patinate che lucide, senza necessità di utilizzare il primer. Questo ci permetterà di espandere ulteriormente la nostra presenza nel mercato delle arti grafiche.  La tecnologia inkjet alla base utilizza nuove teste drop on demand piezoelettriche con una capacità di stampare a 1200 dpi e di gestire un nuovo tipo di inchiostri pigmentati.  L’ImageStream 3500 sarà disponibile all’inizio del 2015.

Abbiamo presentato anche un aggiornamento importante per il mercato del packaging, con una nuova tecnologia a toner liquido. Il nostro cliente test della InfiniStream è passato alla fase successiva dell’installazione aggiungendo anche il finishing in linea con un sistema di verniciatura e un sistema di taglio. Adesso si prosegue nella fase di test per applicazioni nel settore della cartotecnica e del packaging.

Le novità che stiamo lanciando, nonché la partecipazione ad un evento di settore come l’Inkjet Forum, sono il chiaro segnale del nostro interesse nei confronti di un mercato che pensiamo possa dare presto interessanti segnali di ripresa. Il nostro interesse nell’inkjet, oltretutto, è dovuto al fatto che crediamo che moltissimi volumi possano migrare dalla stampa offset tradizionale alla stampa digitale.

Quali sono i vostri segmenti di mercato di maggior interesse per i prossimi anni?
La nostra attenzione è attualmente focalizzata su 3 aree di business:

  • la prima area è quella del transazionale e direct mail in cui continuiamo a fare installazioni importanti e che è sempre stato il nostro core business.
  • La seconda area di business su cui puntiamo molto è quella delle arti grafiche dove lavoriamo costantemente per migliorare le performance qualitative e sulla possibilità di utilizzare una vasta gamma di supporti
  • Partendo dal presupposto che il packaging rappresenta il 35% di tutto ciò che viene stampato, come dicevo stiamo investendo per essere presto presenti anche in questo settore con una soluzione digitale dalla produttività assolutamente in linea con l’offset.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency