Le lastre senza sviluppo: produttività e sostenibilità che soddisfa il mercato

Graficasette, che dal 1977 si occupa di stampa, oggi è una realtà industriale con sede a Bagnolo Mella (BS) che impiega una ventina di persone e produce brochure commerciali, cataloghi, gadget, riviste editoriali, modulistica, cartellonistica, pubblicazioni di prestigio, ma anche astucci, scatole, poster cartonati, shopper e molto altro.

L’azienda ha scelto, per la propria produzione, la lastra Sonora XP di Kodak senza sviluppo. Con la totale eliminazione dello sviluppo, le lastre Sonora XP aumentano la produttività, semplificano le operazioni e eliminano i costi associati alle sviluppatrici e ai prodotti chimici di sviluppo, richiedono meno spazio fisico e riducono il consumo di energia e si eliminano costi di manutenzione, ottenendo un migliore controllo sui processi grazie all’eliminazione di tutte le variabili dello sviluppo. La scelta di usare le lastre Kodak Sonora XP senza sviluppo è perfettamente in linea con la filosofia aziendale volta a produrre in modo responsabile, rispettoso dell’ambiente.

Lorenzini
Ne abbiamo parlato con Alfredo Lorenzini, Marketing Manager Commercial Business Mediterranean Cluster di Kodak.

Quali sono le esigenze che hanno portato Graficasette a scegliere le vostre lastre. Che tipo di vantaggi offre?
Graficasette ha sviluppato nel tempo una crescente sensibilità alle problematiche ambientali. Le lastre process free Kodak Sonora XP, eliminando completamente la necessità di ricorrere ai chimici di sviluppo delle lastre, hanno rappresentato la soluzione più idonea alle esigenze del cliente. La totale rimozione della sviluppatrice costituisce inoltre un vantaggio in termini di spazi occupati, ore uomo impiegate e ovviamente l’eliminazione della necessità di acquistare prodotti chimici per lo sviluppo delle lastre. Ai vantaggi ambientali si aggiungono dunque anche i vantaggi economici.

Come si sta evolvendo la gamma di prodotti in ambiente pre-press e che tipo di richiesta si ha dal mercato?
Il mercato mostra un livello di attenzione sempre più elevato alle tematiche green. La lastra Kodak Sonora XP rappresenta una soluzione ottimale alle esigenze del mercato in quanto coniuga l’attenzione agli aspetti ambientali all’ottimizzazione dei risultati economici.

Come sottolineato già nella conferenza stampa di presentazione dei dati di mercato di Argi i dati sull’utilizzo delle lastre sono più stabili rispetto a quelli di altri comparti del settore arti grafiche. Che tipo di riflessione fa su questo e come pensa che si evolverà la situazione in futuro?
I dati sono effettivamente più stabili perchè i volumi di vendita delle lastre non sono correlati alle nuove installazioni quanto piuttosto al parco installato e al grado di saturazione degli impianti produttivi. Non esistono al momento grosse necessità di investimenti in attrezzature nell’industria grafica essendo semmai il comparto caratterizzato da un eccesso di capacità produttiva – indipendentemente dalla tecnologia di riferimento. I consumabili – e tra questi le lastre – mostrano invece un andamento maggiormente legato alla situazione macroeconomica complessiva e agli investimenti in comunicazione delle aziende. Qualora si manifestassero segnali di ripresa nelle variabili macro il trend delle vendite di consumabili ne risulterebbe positivamente influenzato. Nel medio termine a fronte di un consolidamento della “recovery” riprenderebbero anche gli investimenti in beni strumentali.  

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency