Editoria digitale, la crescita è a velocità vertiginosa

I dati lasciano davvero poco spazio all’immaginazione. Quella crescita del 740% che ha registrato il mercato degli ebook in un solo anno, tra il 2010 e il 2011, ci dice che il mercato del digitale, dove come Italia scontiamo comunque una certa arretratezza rispetto ad altri Paesi europei o extra europei, sta comunque crescendo in maniera vertiginosa.

E, ciò che più conta, a guardare gli ultimi dati pubblicati sul Sole 24 Ore (fonte Aie) nel mercato editoriale l’unico settore ad avere davanti il segno “più” è quello degli ebook e dei servizi internet connessi all’editoria, assieme al fenomeno – non ancora censito in maniera strutturata – delle applicazioni.
Analizziamo i numeri: ìlo scorso anno le vendite nelle librerie sono calate complessivamente del 4,2%  rispetto al 2010, quelle nelle edicole  del 10%, quelle nei supermercati e grandi magazzini hanno segnato un -17,9%. Dati poco confortanti per la filiera che però deve constatare una crescita degli ebook del 740% a 12,6 milioni di euro. E non sono da meno i dati che riguardano le banche dati professionali giuridico fiscali e i servizi internet, saliti del 19,9% a 150 milioni di euro. Sommando a questi dati il comparto dell'editoria elettronica (cd e dvd), il mercato dell'editoria digitale vale 345 milioni di euro, poco più del 10,4% dell'editoria italiana.

Articoli correlati

Intelligenza artificiale: innovazione strategica per trasformare il business

L’innovazione tecnologica ha reso l’intelligenza artificiale uno strumento per il business e gli sviluppi saranno molto positivi. La tecnologia mette

Esprinet: accordo per la distribuzione sul mercato italiano di Inventia

Esprinet, distributore di informatica ed elettronica di consumo in Italia in Spagna, annuncia di aver siglato un accordo con Inventia

GDPR e Digital Transformation, un binomio per il successo

Tra il Regolamento europeo per la protezione dei dati e la digitalizzazione esiste una relazione molto stretta che, secondo Ricoh,

Lavorare da casa diminuisce il rendimento? Per il 50% degli italiani è così

Lavorare da casa è sempre più diffuso tra gli italiani, secondo uno studio di Spaces. Il 19,7% degli intervistati è

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency