Gli Equilibri naturali protagonisti del calendario Epson 2013

Una coppia di gru della Manciuria che paiono danzare, l’una speculare all’altra: con questa suggestiva immagine si apre la nuova edizione del prestigioso calendario Epson, presentato ieri 26 novembre.

Tredici immagini firmate dalla sensibilità artistica di Stefano Unterthiner, fotografo italiano di fama internazionale, per celebrare la tredicesima edizione di un calendario che è ormai diventato sinonimo di qualità, valore artistico e cura nella realizzazione.

Giunti alla tredicesima edizione del nostro prestigioso calendario, abbiamo deciso di dimostrare in modo tangibile la qualità della nostra stampa, fondendo le due anime di Epson in un’unica opera” – dichiara Massimo Pizzocri, Amministratore Delegato di Epson Italia – “Per esprimere l’unione tra l’attenzione all’ambiente di Epson e la passione per l’arte fotografica d’autore, tra i grandi fotografi italiani che potevamo invitare, la scelta di Stefano Unterthiner è dovuta non solo alla sua indubbia arte fotografica, internazionalmente riconosciuta, ma anche alla sua dedizione all’ambiente.”

E’ questa l’idea base del calendario, intitolato “Equilibri Naturali”: attrarre in un viaggio lungo un anno in alcuni dei luoghi più selvaggi e incontaminati del pianeta, alla scoperta di specie rare e minacciate, di meraviglie paesaggistiche incontaminate che vanno a formare giochi di simmetrie e di luce inediti e fiabeschi.

Fotografo cercando un’immagine originale – spiega Stefano Unterthiner – e ambisco a realizzare uno scatto che riesca a trasmettere un’emozione. I miei soggetti sono soprattutto gli animali selvatici e con la fotografia cerco sempre di restituire loro un’identità, di trasmettere nell’attimo catturato la loro essenza libera e selvaggia. Mi piace inserire i soggetti nel paesaggio o lavorare a breve distanza con il grandangolare e “completare” lo scatto effettuato sul campo con una stampa di alta qualità e fedele all’immagine originale, senza un’elaborata post-produzione.

Il Calendario Epson 2013, “Equilibri naturali”, come ogni anno è realizzato con dodici immagini stampate a colori con Epson Stylus Pro 7890 su carta opaca Epson Enhanced Matte, tutte prodotte in originale e incollate manualmente una per una, per un totale di 999 copie numerate. Per questo, il calendario Epson 2013, “Equilibri naturali”, è da considerarsi un vero e proprio pezzo da collezione: un oggetto di prestigio ed elevato livello artistico grazie al quale vivere e gustare, mese dopo mese, le sorprese della natura.

In perfetta linea con le tematiche di questo calendario e del suo autore, Epson e Unterthiner hanno presentano e sostengono l’iniziativa “Sulle orme di Navarre” a favore del “Progetto Lupo Monte Adone” del Centro Tutela Fauna Monte Adone.

L’idea, fortemente voluta da Stefano Unterthiner e accolta da Epson, prevede che cinquanta cofanetti “Sulle orme di Navarre“, costituiti da una copia del Calendario firmato dall’autore e da una stampa Digigraphie della fotografia “Confusion”, anch’essa numerata e firmata, vengano offerti a chi contribuirà al “Progetto Lupo Monte Adone” sul sito del Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica – Monte Adone (www.centrotutelafauna.org), sino a esaurimento scorte.
L’iniziativa prende il proprio nome da Navarre, uno dei lupi soccorsi nel 2012 dal Centro, la cui storia può essere conosciuta tramite il sito dell’associazione.

La somma raccolta attraverso il progetto “Sulle orme di Navarre” verrà interamente devoluta alla realizzazione dell’area dedicata alla cura e alla riabilitazione dei lupi all’interno del Centro.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency