Cambiare il modo di realizzare prodotti editoriali

Oggi sempre più un obiettivo comune. La necessità di far fronte a problematiche come la crescente adozione di nuovi media, la necessità di avere maggiore disponibilità di testi, di personalizzare, di ridurre i magazzini e la giacenza di copie invendute ha fatto si che gli imprenditori iniziassero a pensare a un cambiamento nei loro modelli di business.

Müller Martini, insieme ad altre aziende leader nella fornitura di soluzioni per il settore della stampa, ha trovato la sua soluzione: un impianto di produzione in grado di stampare e confezionare in linea, libri uno diverso dall’altro, in un unico processo per ottenere la massima flessibilità ed il maggior ritorno economico.

La SigmaLine è la potente soluzione industriale per la finitura digitale ed economica di libri a partire dalla singola copia che verrà presentata in anteprima il prossimo 2, 3 e 4 febbraio presso la sede italiana di Sesto san Giovanni, dell’azienda svizzera.

Vediamo le caratteristiche del sistema e i suoi vantaggi: con questa nuova macchina i blocchi libro composti da segnature piegate o da fogli sciolti possono essere sia caricati manualmente che alimentati automaticamente.

La costruzione compatta della torre di raffreddamento garantisce l’asciugatura dei libri prima di essere rifilati. Un design innovativo dell’unità di rifilatura, con tre elementi di taglio indipendenti, assicura cambi di formato da poter eseguire in movimento alle massime velocità di produzione, da copia a copia. Non è assolutamente necessaria alcuna regolazione manuale. Il sistema di controllo intelligente individua e segue ogni prodotto dalla brossuratrice al trilaterale.

Il nuovo sistema di confezionamento ideato per la finitura di libri è costituito da diverse parti: sbobinatore e modulo di taglio Hunkeler, Piegatrice Mbo, Collator Palamides, Nastri Solema, SigmaBinder, SigmaTower e SigmaTrimmer di Müller Martini, che completerà il ciclo  produttivo di libri stampati con macchine Hp InkJet Web Press (interno libro) e Hp Indigo (copertina).

Stampare e confezionare in linea, libri uno diverso dall’altro, in un unico processo.

Lo stesso obiettivo cui ha risposto anche un’altra azienda, tutta italiana, Rotomail.  Pochi mesi fa, visitando la nuova sede di Vignate, abbiamo potuto vedere da vicino la VaryBook, una macchina in grado di confezionare libri con formato variabile.
VaryBook è stata progettata secondo specifiche Rotomail Italia e ingegnerizzata da Tecnau, per poter confezionare contemporaneamente sulla stessa linea, libri alternati con formato e spessori diversi, con copertina con o senza alette in un unico passaggio produttivo.

Duttilità e versatilità fanno della VaryBook, così come della SigmaLine, la nuova frontiera del book on demand, in grado di rispondere alle esigenze di un mercato maturo, come quello del libro, con l'apporto di un nuovo metodo produttivo industriale a basso costo conservando tutti i vantaggi di flessibilità dei processi artigianali.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency