John Wiley & Sons passa al digitale con Emc Isilon

La storica casa editrice John Wiley & Sons ha implementato i sistemi Nas scale-out Emc Isilon presso otto sedi differenti con l’obiettivo di gestire la sua crescita in termini di Big Data. Le più recenti innovazioni in tema di tecnologie consumer hanno cambiato notevolmente il modo di operare della nota casa editrice, chiamata a creare ed archiviare contenuti più ricchi e multimediali. Wiley ha adottato strumenti di virtualizzazione server VMware e soluzioni Nasscale-out Emc Isilon per trasformare la propria infrastruttura It, migliorando l’accesso ai dati e parallelamente riducendo i consumi energetici e la complessità del data center.

Questi i principali vantaggi ottenuti dal cliente:

  • Risparmio energetico – il consumo di energia da parte dei data center si è ridotto del 60%, a fronte di un numero di server virtuali triplicato grazie alle soluzioni di virtualizzazione di VMware
  • Riduzione dei costi – i costi sono stati ridotti di oltre 100.000 dollari, semplicemente sfruttando SnapshotIQ e le funzionalità di replica di Isilon per sostituire il backup tradizionale, eliminando in questo modo la necessità di uno storage administrator dedicato, permettendo allo staff It di concentrarsi sulle problematiche di business
  • Accesso più veloce ai dati – sono aumentati i punti di accesso ai dati, rendendo quattro volte più veloce la velocità di interazione tra Lun e macchine virtuali.

Negli ultimi due anni, la sede di Indianapolis della casa editrice è passata da 15 a 150 terabyte di dati, soprattutto per i  i nuovi contenuti interattuivi, audio e video, che sono stati creati. Si tratta di contenuti necessari per integrare ed arricchire l’offerta tradizionale di Wiley, che copre editoria professionale, tecnica, scientifica, medica, universitaria e scolastica. La semplicità e l’affidabilità dei sistemi Emc Isilon ha permesso all’azienda di garantire sicurezza ai propri dati, mantenendone la disponibilità continua. La scalabilità lineare dell’architettura, inoltre, assicura la possibilità di far crescere prestazioni e capacità di pari passo, senza dover scendere a compromessi.

Emc Isilon è l’unica soluzione che ci ha permesso di non dover scendere a compromessi su prestazioni, scalabilità e semplicità di utilizzo, man mano che i nostri nodi storage aumentavano la loro capacità verso i Petabyte”, spiega James Sample, Director Wan Performance & Reliability di Wiley. “Operiamo sul mercato da oltre 200 anni e siamo abituati a pensare al lungo termine: crediamo che Isilon sia la soluzione giusta per supportarci in questo approccio.”

Fondata nel 1807, John Wiley & Sons rappresenta da oltre 200 anni una fonte affidabile di informazione ed approfondimento per il pubblico di tutto il mondo. Assieme alle sue aziende controllate, Wiley ha pubblicato opere di oltre 450 premi Nobel di tutte le categorie: letteratura, economia, medicina, fisica, chimica e pace. La sede centrale dell’azienda è a Hoboken, nel New Jersey, con attività distribuite negli Stati Uniti, in Europa, Asia, Canada e Australia.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency