Il percorso dell’innovazione di Rotomail porta in Cina

È stato appena siglato l'accordo tra CNPIEC e Rotomail per l'installazione della soluzione software per la produzione di libri on demand di cui è proprietaria l'azienda di Vignate. 

L'accordo, nato da una partnership tra Rotomail e Hp, ha permesso all'azienda italiana di esportare la propria soluzione in Cina, presso il gruppo che detiene e gestisce, ad oggi, l'80% dei contenuti cinesi sia dal punto di vista editoriale che distributivo. La CNPIEC, azienda di stato cinese considerata il punto di riferimento per la veicolazione dei contenuti in Cina, con questo accordo acquisisce in licenza la soluzione Rotomail per la gestione del workflow e della stampa on demand dei libri. 

"Per noi è un importante passo in avanti verso un futuro caratterizzato da un'attenzione costante all'export", ha precisato Alessandro Antonuzzo, Vice direttore Generale di Rotomail. "Daremo a CNPIEC tutta l'assistenza necessaria per il trasferimento di know-how sull'utilizzo del software applicato alla stampa digitale. L'accordo", prosegue, "è il primo tassello di un puzzle che porterà  CNPIEC ad aprire nuovi siti produttivi in Cina e che quindi ci vedrà protagonisti nell'ulteriore sviluppo della nostra soluzione software. Questo accordo rappresenta una importante occasione", ha concluso Antonuzzo, "per farci conoscere all'estero. Ci auguriamo quindi che questa sia la prima di una lunga serie di installazioni che ci vedranno protagonisti nei prossimi anni."

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency