Müller Martini lancia la nuova brossuratrice Vareo

Müller Martini ha presentato a Lucerna in anteprima mondiale la nuova brossuratrice Vareo per la stampa offset e digitale. La macchina introduce una vera e propria rivoluzione tecnologica: per la prima volta le tre pinze di una brossuratrice dispongono ognuna di un proprio servomeccanismo e vengono azionate separatamente. Questo consente di adattare le singole fasi della lavorazione al prodotto specifico, garantendo una qualità ottimale e una produttività elevata. Finora le brossuratrici hanno utilizzato due diversi principi di azionamento, che prevedono entrambi un motore che aziona un determinato numero di pinze di una catena. Nell’azionamento continuo, il motore si trova sempre in stato di funzionamento e tutte le pinze si muovono. Il vantaggio che ne deriva è una produttività elevata che varia a seconda del numero dei cicli. Nelle brossuratrici con azionamento discontinuo si alternano tempi di marcia e arresto e le pinze non sono sempre in funzione. Il vantaggio è la possibilità di definire singolarmente il tempo di pressione e fissaggio e di influire direttamente sulla qualità di brossura. Con l’applicazione della tecnologia ad azionamento singolo alla nuova brossuratrice a tre pinze Vareo, Müller Martini combina per la prima volta i vantaggi di entrambe le tecnologie. Riguardo alla qualità del prodotto finale, il fatto che la Vareo esegua movimenti asincroni significa che ogni passo della lavorazione può essere eseguito esattamente nel momento più utile a garantire la massima qualità del prodotto, ad es. con un’accelerazione ottimizzata o maggiori tempi di pressatura delle copertine. E tutto questo mantenendo costanti le prestazioni complessive del processo.

Sicurezza degli investimenti grazie alla modularità
Grazie alla sua struttura modulare la Vareo è facilmente ampliabile e, nell’ottica di garantire la massima sicurezza degli investimenti, può essere adeguata alle future esigenze della produzione ed ampliata per diventare un impianto di brossura completo, ad es. con la dotazione di un tratto di raffreddamento su misura per il cliente, di un trilaterale o di un sistema di alimentazione di blocchi libro. In questo modo la Vareo può essere collegata alle macchine per la stampa digitale, dove poi le pile finite di segnature o di fogli sciolti vengono passate direttamente alla pinza della brossuratrice. Il sistema di assistenza alla messa a punto accompagna l’operatore passo dopo passo durante le operazioni di preparazione per una nuova commessa mediante touchscreen centralizzato. Il sistema di comando lo supporta nelle correzioni di precisione visualizzando direttamente sul display un’anteprima delle modifiche desiderate e possibili. In questo modo l’operatore capisce se ha ottenuto l’effetto desiderato ancora prima che venga rilegato il libro successivo. Le correzioni di precisione possono essere memorizzate per le commesse ripetitive e richiamate successivamente. Un vantaggio particolare della Vareo è costituito dal dispositivo opzionale di misurazione dello spessore libro che consente di realizzare con efficienza copie singole senza alcuno scarto. Per abbreviare ulteriormente i tempi di messa a punto ed evitare errori è disponibile in opzione una stazione di misurazione del formato con la quale si possono misurare i formati dei libri e delle copertine e le posizioni delle cordonature, nonché trasferire automaticamente i dati al sistema di controllo.

 

Frese e colle
La fresa ad alte prestazioni combina la fresatura a polvere, l’irruvidimento, l’intaglio e la spazzolatura ed è utilizzabile per libri con spessori fino a 60 millimetri. La profondità di fresatura viene impostata automaticamente nel touchscreen. Anche le pile di fogli sciolti stampati in digitale vengono trasportate in modo efficiente e stabile. Di serie, la stazione di fresatura può essere abbassata per i prodotti con cucitura a filo refe o a punto sigillo. Per le tipografie digitali è disponibile anche un aspiratore speciale per la polvere di fresatura regolato in modo da mantenere il livello di qualità dell’aria necessario per le macchine da stampa digitale. La Vareo può essere utilizzata sia per la produzione con colla a caldo (a rullo), che con quella PUR (a rullo o ugello). Il sistema integrato per l’applicazione a ugello della colla PUR viene controllato centralmente dal touchscreen. Durante la messa a punto si specificano i parametri rilevanti per il film di colla, la quantità di colla necessaria viene calcolata in modo automatico e dosata volumetricamente. Il sistema di comando per l’applicazione della colla, costituito da un laser e un fotosensore, consente sia di controllare lo spessore del film di colla, che di applicarlo in modo omogeneo su tutta la larghezza e lunghezza del dorso dei libri. Gli spessori misurati vengono rappresentati sul touchscreen come sezione bidimensionale o profilo tridimensionale. Nella versione di serie della macchina i sistemi di applicazione della colla sono integrati, ma è possibile montarli in opzione su un carrello per poterli sostituire facilmente. Il carrello può essere integrato in seguito per qualsiasi sistema di applicazione.

Il lettore di codici a barre evita gli scarti
Per abbinare correttamente il contenuto e la copertina è possibile dotare la Vareo di un lettore di codici a barre integrato. Il codice a barre della copertina viene letto prima del processo di cordonatura. Le copertine inserite in modo scorretto non producono uno scarto, ma vengono riutilizzate. In particolare, per il confezionamento dei libri cartonati è possibile utilizzare la stampante integrata a getto d’inchiostro per applicare sul blocco libro rilegato un ulteriore codice a barre che viene confrontato con quello della copertina durante la successiva fase di abbinamento.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency