Canon e l’Inkjet printing: una esperienza fatta sul campo

E’ dalla quantità e varietà di installazioni che ci sono nel mondo che proviene l’esperienza di Canon nel capire le aspettative dei clienti”.

Con questa frase inizia la nostra visita – con Riccardo Porro, Project & Marketing Manager Commercial Print Channel di Canon Italia – sullo stand di Canon agli Hunkeler Innovationdays. Uno stand caratterizzato da alcuni cartelloni, con una grafica che ci fa percorrere la storia delle macchine che oggi Canon offre nel settore del production printing a bobina. E’ proprio di fronte ad un cartellone che mette in evidenza l’intera gamma di stampanti inkjet in portafoglio Canon che parte il nostro tour.

Oce Inkjet cartellone

Dal 2008, dopo la presentazione alla Drupa di quell’anno, iniziano le installazioni delle macchine JetStream. Riccardo Porro ci ricorda come anche in quell’occasione la seconda macchina installata nel mondo (la prima in Europa) fu piazzata proprio in Italia. (ndr: in Selecta per applicazioni di stampa transazionale).

Canon punta, qui agli Innovationdays, a mostrare la propria presenza nell’intero ciclo di produzione del cliente, partendo anzi da ciò che avviene prima di trasformare una campagna (ad esempio) in un ciclo di produzione stampato. La realizzazione e il lancio della CrossMedia Guide fa parte proprio di questa volontà di dare supporto ai propri clienti anche nell’essere innovativi non solo attraverso le tecnologie hardware e software, ma anche con le idee di applicazione di elementi di multicanalità che sempre più aiutano a rendere la stampa ‘efficace’ nei propri messaggi.

Dopo la stazione dedicata alla crossmedialità si passa alle aree dove vengono messe in evidenza le novità in ambito di integrazione delle macchine con i sistemi gestionali dei flussi produttivi del cliente Canon. Che questo sia uno stampatore o altra tipologia di cliente, Canon punta molto sulla capacità di offrire una interfaccia di collegamento tra il sistema gestionale del cliente ed il software di controllo e di composizione documentale che è rappresentato dallo storico prodotto Prisma, piattaforma che ha mantenuto il proprio nome nel tempo, ma che ha integrato via via sempre più sofisticate funzionalità di prestampa, imposition, sicurezza, etc.

L’ultima stazione è quella denominata di “close-loop” cioè quell’ambito di soluzione che permette allo stampatore (o qualsiasi altro cliente, banca, assicurazione, ecc) di controllare l’intero processo in modo che ogni singolo documento in uscita sia controllato sotto ogni aspetto, pilotando se necessario funzionalità di error-recovery o reprint di alcuni documenti del flusso produttivo.

La parte finale dello stand è dedicata alla “produzione, stampa e finitura”, ed è qui che viene messa in mostra la nuova ColorStream 3000 Z.

La Océ ColorStream 3000 Z offre gli stessi standard di qualità e versatilità tipici della gamma ColorStream 3000, permettendone però l’installazione in ambienti normalmente poco adatti ad accogliere soluzioni inkjet destinate a grandi volumi di stampa. I modelli proposti sono quattro, offrono differenti velocità di stampa: da 48 a 127 metri al minuto per produrre da 324 a 1714 pagine A4 al minuto e richiedono il 30% di spazio in meno rispetto alle precedenti soluzioni. Il sistema è stato progettato per essere la soluzione più snella nel settore inkjet a modulo continuo per grandi volumi di stampa. Il suo sistema integrato di alimentazione “Z-fold” riduce al massimo gli ingombri e permette di formare un pacco in ingresso alto fino a 300 mm, garantendo un’ampia gamma di applicazioni, inclusa la stampa monocromatica ad alta velocità. La nuova serie utilizza gli standard Océ ColorStream, compresa le tecnologie Océ HeadSafe e InkSafe, che riducono il consumo d’inchiostro e gli sprechi di carta ottimizzando allo stesso tempo la qualità di stampa.

La visita si conclude con una domanda a Riccardo Porro sui risultati Canon 2014 relativamente alla parte di sistemi e macchine a bobina per il production printing, che ci vengono dati come positivi e ricchi, anche nell’ultima parte dell’anno, di nuove installazioni. Nuove installazioni che DDm vi racconterà nelle prossime settimane.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency