Dagli svolgitori alla perforazione: Hunkeler a tutto finishing

Se per tante aziende gli Innovationdays sono un grande palcoscenico per il lancio di nuovi prodotti e tecnologie, per nessuna lo è quanto per Hunkeler. L'azienda svizzera, da specialista del finishing qual è, gioca un ruolo fondamentale nella struttura di un evento che è incentrato storicamente sul far vedere autentiche linee di produzione, complete pertanto di moduli di finitura di vario tipo.

Fra le tante linee quest'anno spicca quella dedicata ai giornali, che lavorerà sia in formato broadsheet che in formato tabloid, in ambo i casi alimentati dagli svolgitori Hunkeler UW7. La linea, che presenta differenti moduli di finishing a seconda del formato, può cambiare automaticamente da uno all'altro senza necessità di blocco.

Per quanto riguarda i singoli moduli, la novità è rappresentata dal modulo di punzonatura e perforazione DP8, appartenente alla nuova generazione POPP8. La camera supplementare garantisce funzioni di processo più dinamiche, con un massimo di tre perforazioni trasversali e fino a otto longitudinali, oltre a un dispositivo per punzonare forme e fori d'archivio. Personalizzabile nella configurazione, dispone di due linee totalmente indipendenti per le produzioni 2up e di un sistema intelligente di memorizzazione e recupero delle impostazioni in caso di blocco improvviso.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency