La stampa ritroverà un nuovo equilibrio tra domanda e offerta

Ritorniamo a parlare di inchiostri e materiali di consumo. E lo facciamo con un’intervista a KOLOR+SERVICE, azienda di Nova Milanese con 20 anni di esperienza nel settore. Abbiamo chiesto a Marco Modena, della Direzione Commerciale, di farci un quadro della situazione e di fornirci prospettiva di mercato per i prossimi mesi.

E’ la prima volta che intervistiamo KOLOR+SERVICE. Ci da un sintetica panoramica di chi è l’azienda, dove e come opera, e che tipo di prodotti tratta?

Attiva nel mercato grafico dal 1992, KOLOR+SERVICE, partner commerciale di FLINT GROUP, propone materiali di consumo e tecnologie per aziende grafiche e cartotecniche. Nell’ampia gamma di servizi offerti dall’azienda spiccano anche la produzione e la consegna in tempi brevissimi di grandi e piccole quantità di colori speciali a campione. Dal 2012 la consociata TEXPRINT è entrata a far parte del gruppo KOLOR+SERVICE con i suoi 2 plotter e le sue 2 presse utilizzate per il taglio e la barratura dei teli gommati oltre ad effettuare, previo ricevimento file-lavoro dal cliente, il servizio plottaggio delle nostre matrici per la verniciatura acrilica e/o UV a riserva. Garantire l’efficienza e l’affidabilità del servizio tecnico e logistico alla clientela sono i punti chiave che hanno determinato il successo di KOLOR+SERVICE e rimangono l’impegno prioritario del lavoro quotidiano e futuro dell’azienda.

 Che tipo di evoluzione c’è stata nel settore degli inchiostri offset/packaging e in quello degli inchiostri e vernici UV negli ultimi anni? Che cosa richiede il mercato in questo momento?

Il segmento del packaging mantiene i suoi volumi, la richiesta di imballaggi su cartone è sempre viva. Inoltre le nuove legislazioni comunitarie e internazionali sulla sicurezza del consumatore impongono adeguamenti tecnologici e chimici. Nel segmento agroalimentare si è introdotta da alcuni anni la tecnologia Low Migration dove si impone che gli elementi chimici dello stampato non migrino all’interno del imballaggio andando a contatto con l’alimento. Queste leggi hanno stimolato la ricerca e lo sviluppo di prodotti adeguati.

Un altro segmento in fermento è quello UV. La tecnologia UV non ha niente di nuovo, esiste da decenni. La novità però viene rappresentata da una nuove tecnologie per stampare UV che prevedono un abbattimento energetico considerevole e un impatto atmosferico ridotto. Tecnologie e quindi inchiostri UV LOW ENERGY e LED sono ormai una realtà.

KOLOR+SERVICE e FLINT GROUP hanno investito molto sia sulla tecnologia LOW MIGRATION che in quella UV LOW ENERGY e LED, e ci offriamo ogni giorno al mercato con prodotti, competenze e servizio di altissima qualità.

Come azienda che fornisce inchiostri e materiali di consumo avete sicuramente il polso della situazione del mercato arti grafiche. Qual è la vostra visione sul mercato e che prospettive avete per i prossimi anni?

Il mercato offset, in Italia e nel mondo occidentale, ha subito una forte contrazione in termini di volumi. La carta stampata come principale metodo di divulgazione pubblicitaria e commerciale sta lasciando importanti quote di mercato alle nuove tecnologie web. Inoltre nuove tecniche di stampa hanno eroso alcuni degli stampati storicamente prodotti con tecnologia offset. La crisi ha accelerato la discesa, soprattutto in Italia. Per il futuro prevediamo una continua contrazione del mercato e un’aggregazione o scomparsa dei player attuali fino alla stabilizzazione in cui si troverà un nuovo equilibrio tra domanda e offerta.

 

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency