MOD-t, la stampante 3D da 149 dollari

Il fenomeno del momento, le stampanti 3D, hanno per molti un punto a sfavore: i costi troppo elevati delle periferiche. Anche quando si parla di stampanti 3D “economiche” si parte sempre da cifre che non sono esattamente alla portata di tutti.

Le cose stanno però per cambiare grazie all’invenzione della start-up New Matter, la MOD-t, una stampante 3D che costa 149 dollari.

Alla base dello studio della stampante e del suo contenuto costo, almeno un paio di intuizioni dei creatori.

L’estetica. La stampante MOD-t (che nel nome ricorda il modello T della Ford, la prima automobile della storia prodotta in catena di montaggio e con costi accessibi al grande mercato) si caratterizza per un look minimalistico che permette di posizionarla in qualunque stanza della casa e che nasconde la maggior parte dei meccanismi.

Ma cosa ancora più importante del fattore estetico, la MOD-t presenta una importante novità tecnica: anziché far muovere la testina da cui esce il materiale di stampa, la stampante sposta il piatto sottostante. Questo permette di diminuire il numero di componenti e di conseguenza il costo complessivo.

Insieme alla stampante, la start-up ha lanciato anche uno store online e un’applicazione che permette a ciascuno di creare i propri oggetti. Grazie al supporto Wi-Fi, è possibile stampare i progetti direttamente dal sito web di New Matter o dal proprio smartphone.

MOD-t permette di creare oggetti con dimensioni massime di 150 x 100 x 125 millimetri; l’altezza minima di uno strato è di 200 micron.

Al momento, la campagna su Indiegogo (la piattaforma che permette di promuovere progetti creativi in tutto il mondo) per la realizzazione di MOD-t ha già esaurito tutti gli esemplari disponibili al prezzo speciale di 149 dollari, mentre vi sono ancora unità a prezzo (leggermente) più alto.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency