World Tour 2014 – Hp inizia il suo viaggio nel New Style of IT da Milano

Hp ha iniziato da Milano il suo World Tour 2014, primo appuntamento di un viaggio itinerante che la porterà in tour per tutta l’Europa, con l’obiettivo di portare nei vari Paesi il format di Hp Discover, il principale appuntamento mondiale dell’azienda rivolto a clienti e partner. Questo evento ha rappresentato un’importante occasione per celebrare la storia di innovazione di Hp, che raggiunge proprio quest’anno 50 anni di presenza in Italia e che è fortemente legata al tessuto imprenditoriale locale, alle istituzioni e all’ecosistema di partner e di canale.

Oltre 750 partecipanti hanno preso parte alla giornata milanese di World Tour dove i principali protagonisti sono stati i temi legati all’innovazione e alle soluzioni Hp per il ‘New Style of IT”. Ovvero come aiutare le imprese ad affrontare le sfide del mercato e contribuire alla definizione di nuovi modelli operativi e di business, supportati da un IT quanto più possibile flessibile, accessibile ed efficiente.

Il nostro Paese sta attraversando un periodo di grande trasformazione, guidato dalla rivoluzione digitale, dal cloud e dalle nuove tendenze in ambito mobile, da cui derivano nuove sfide, ma anche grandi possibilità”, ha dichiarato Stefano Venturi, Amministratore Delegato del gruppo Hewlett-Packard in Italia e Corporate Vice President Hewlett-Packard Inc. “In questo contesto l’innovazione si conferma l’elemento centrale per poter cogliere le nuove opportunità di business e crescita che ci si prospettano. Il nostro impegno è quello di continuare a promuovere questa evoluzione, proponendoci quale agente di trasformazione per le aziende, le istituzioni ed i consumatori e contribuendo, insieme ai principali stakeholder dell’innovazione, al rilancio dello sviluppo socio-economico Italiano e al miglioramento della vita delle persone. Oggi in Italia contiamo oltre 5.000 dipendenti“, ricorda Venturi, “e siamo partner di riferimento della Pubblica Amministrazione nei progetti di digitalizzazione del Paese.

Dopo Stefano Venturi è salito sul palco Jan Zadak, presidente Hp Enterprise Services Emea, che ha parlato della necessità di effettuare ”shift” importanti, non in termini di mera It, ma in termini di business abilitato dall’It.  ”L’It è alla base della modernizzazione e dunque alla base delle richieste di innovazione da parte dei clienti“, ha spiegato Zadak. “Richieste sempre più pressanti e veloci. E Hp gioca a tutto a campo: device, infrastruttura, software, servizi.

I pilastri su cui si muove l’azienda sono quelli più importanti per il mercato di oggi: Cloud, Mobility, Big Data e Security. E quello che conta, a detta di Zadak, è di muoversi secondo una prospettiva nuova.

Durante l’evento Hp ha presentato a partner, clienti e giornalisti le ultime novità di prodotto in ambito printing e PC, ad iniziare dalla Hp Officejet Enterprise, la prima gamma di stampanti a getto d’inchiostro dedicata alle grandi aziende – di cui parleremo approfonditamente la prossima settimana. Dotata dell’innovativa tecnologia Hp PageWide, già implementata sulle stampanti Hp Officejet Pro X, questa nuova linea permette alle grandi aziende di raggiungere prestazioni in linea con stampanti laser della stessa categoria al doppio della velocità e alla metà del costo per pagina.

Per quanto riguarda le soluzioni consumer, Hp ha mostrato per la prima volta in Italia due device innovativi che si collocano a metà strada tra uno smartphone e un tablet – i cosiddetti phablet – e che rappresentano il primo passo dell’azienda di Palo Alto nella telefonia mobile.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency