Il QR Code nel campo alimentare. Brazzale sceglie l’etichetta multimediale

Ecco un altro esempio di capacità di mettere in relazione cartaceo e multimediale.- Questa volta nel campo alimentare. La novità arriva dal gruppo Brazzale – leader nel settore lattiero caseario con  165 milioni di fatturato e oltre 500 dipendenti impiegati in 5 unità produttive in Italia, Repubblica Ceca e Brasile – che ha studiato le etichette di origine multimediale “Nutriclip”, che sfruttano la tecnologia QR code disponibile sia per iPhone che per Android.

Anche nel settore lattiero-caseario infatti la sfida si gioca sul terreno della tracciabilità del prodotto, e questo vale anche per il gruppo Brazzale. Roberto Brazzale, presidente della più antica azienda casearia italiana spiega: “L’avvento degli smartphone ha rivoluzionato il modo di comunicare. Si prevede che entro il 2015 il numero di questi dispositivi mobili supererà in Italia i 50 milioni. Un potenziale immenso, oggi ancora incredibilmente trascurato, che abbiamo pensato di usare a beneficio del consumatore e della corretta alimentazione”.

Per rispondere a questa esigenza, il gruppo Brazzale ha studiato le etichette di origine multimediale. Il sistema funziona così: leggendo col proprio smartphone il codice stampato presente su tutte le confezioni dei prodotti dell’azienda, si accede ad una pagina che fornisce brevi clip in cui Pier Luigi Rossi, medico specialista in Scienza della Alimentazione, spiega in maniera chiara tutte le qualità nutrizionali del prodotto, le sue caratteristiche, i benefici sulla salute e sul metabolismo.

In sostanza, in un istante si sa tutto quello che si sarebbe sempre voluto sapere su ciò che si porta in tavola. Non solo: chi accede nella pagina online può consultare la mappa Google Earth in cui sono postate tutte le aziende agricole fornitrici del latte che Brazzale trasforma nel formaggio grana Gran Moravia. “Siamo stati i primi ad usare le potenzialità degli smartphone per creare l’etichetta multimediale, attraverso la quale abbiamo scardinato la limitatezza delle etichette apposte sul prodotto”.

Grazie al QR Code stampato su tutte le confezioni di Gran Moravia, ogni “smartphone” può collegarsi direttamente con una sezione speciale del sito Gran Moravia, dove può compiere un viaggio coinvolgente alla scoperta della filiera ecosostenibile in quattro differenti forme mediatiche:

  • MAP: la mappa Google delle aziende agricole della filiera e degli stabilimenti di produzione con precisione fotografica satellitare e possibilità di zoom;
  • VIDEO: un filmato di alcuni minuti che illustra il paesaggio, il bestiame, le stalle, la lavorazione e la stagionatura;
  • FOTO: una galleria fotografica di filiera ed eventi;
  • TESTI: descrizioni sintetiche ma esaustive riguardanti gli aspetti più importanti della filiera, incluse ricette e notizie di eventi.

Con questa novità l’etichettatura si libera dei limiti fisici della confezione per diventare  un archivio multimediale disponibile agevolmente per il consumatore già davanti allo scaffale, nel momento della scelta d’acquisto.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency