Per Konica Minolta gli Mps si definiscono meglio come Optimized Print Services

Giorgio Maggi Konica MinoltaIl concetto di ottimizzazione della stampa è il cuore dell’offerta dei servizi di stampa gestita di Konica Minolta. Ma per andare al cuore del processo occorre fare un’analisi completa del servizio offerto dall’azienda. Abbiamo voluto approfondire l’argomento con Giorgio Maggi, Optimized Services Manager di Konica Minolta Italia.

Partiamo con un cenno alle ultime novità in tema di stampa gestita e pubblica Amministrazione. Qual è il giudizio che Konica Minolta da dell’avvicinamento della Pubblica Amministrazione al concetto di ottimizzazione di stampa?
Consip ha fatto una grandissima cosa cambiando il modello di stampa da un consumo presunto a un consumo reale. La PA ne trarrà un importante beneficio avendo la possibilità di innovare la propria infrastruttura documentale traendone anche un vantaggio economico. Per meglio gestire il nuovo modello è necessaria l’implementazione  di studi di fattibilità specifici ed i Vendor dovranno avere piena visibilità della situazione di partenza e chiaro l’obiettivo che la PA vuole raggiungere.

Entriamo nello specifico del processo OPS di Konica Minolta. Ci spiega nel dettaglio come viene implementato?
OPS è un insieme di servizi  e metodologie sviluppati per ottimizzare i processi nella produzione e distribuzione dei documenti all’interno delle Aziende. E’ stato pensato per adattarsi perfettamente alle diverse dimensioni di business partendo dalle piccole e medie Imprese, arrivando alle grandi Organizzazioni. La prima fase di un’attività OPS consente al Cliente di comprendere la propria infrastruttura di stampa nonché i flussi di lavoro relativi ai documenti. Attraverso l’impiego di software specifico e interviste agli utenti, Konica Minolta raccoglie una serie di informazioni che vengono attentamente studiate al fine di “scattare una fotografia” estremamente nitida circa il grado di utilizzo e lo stato di salute dell’intero asset documentale monitorato.  Particolare attenzione viene posta nel calcolo del consumo energetico (kWh) e delle emissioni di CO2 (Kg)

Successivamente, partendo dalle richieste effettuate dal Cliente (raccolte durante la fase di analisi) e dalle aree di inefficienza emerse, viene realizzata una proposta di ottimizzazione dell’intero asset documentale. Il modello OPS è fortemente orientato al “Change Management” e Konica Minolta  laddove non fosse  necessaria una sostituzione tecnologica è in grado di offrire la completa gestione di apparecchiature di differenti vendors. Nell’implementazione di un progetto OPS è necessario impostare un processo di Governance in cui il Cliente – attraverso la condivisione di reports dettagliati – è periodicamente informato sull’andamento del servizio e sulle performance dei device.

Inoltre le nostre multifunzione sono dotate di connettori specifici con la funzione di connessione verso sistemi Cloud (es: Microsoft Sharepoint, Google Drive, Evernote, etc) in modalità bidirezionale: è possibile trasmettere file nei vari sistemi, sfogliarne i  contenuti, scaricarli e stamparli direttamente dal dispositivo stesso. Ogni Multifunzione ha come frontend un tablet da 9 pollici con la possibilità di navigare in rete per accedere a eventuali sistemi già presenti nella struttura del Cliente per la ricerca e stampa di documenti archiviati.

Konica Minolta ha sposato il concetto byod “bring your own device”: attraverso le funzioni di Mobile Print and Scan è possibile interfacciarsi alle nostre multifunzioni tramite dispositivi Apple ed Android. Meglio conosciamo i nostri Clienti più siamo in grado di massimizzare servizi e soluzioni di Konica Minolta; abbiamo anche un mercato delle Apps (https://www.bizhubmarketplace.eu) e attraverso un programma dedicato, diamo la possibilità di sviluppare Applicazioni in autonomia. Per tutti i progetti OPS Konica Minolta si avvale sia di personale interno che di Dealer specializzati e continuamente formati per questo tipo di servizio.

Ci può descrivere in 4 parole chiave il servizio OPS di Konica Minolta?
Innovativo, Flessibile, Sicuro, Efficiente.

Infine un cenno agli interlocutori. Nell’esperienza Enterprise che tipo di interlocutori avete e soprattutto che competenze devono avere?
Per noi è necessario riuscire a dialogare con tutti i comparti dell’Azienda (HR, Sales, Finance,  Logistica, ecc.) in quanto un progetto di stampa gestita impatta trasversalmente su tutti i dipartimenti. Ricopre un ruolo importante l’IT che ha il difficile compito di soddisfare le diverse esigenze aziendali.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency