Azura TU, la nuova frontiera delle lastre sostenibili

Fin dal lancio della prima Azura, la tecnologia ThermoFuse di Agfa ha rappresentato uno degli standard nella stampa di lastre sostenibili. Con la presentazione di Azura TU, avvenuta lo scorso 12 novembre, Agfa Graphics punta a espandersi per andare a servire le necessità di tutte le stampanti a foglio per la stampa commerciale.

La nuova lastra può gestire commesse fino a 150.000 copie e accresce la produttività grazie a una maggior sensibilità, mantenendo intatte la qualità, la robustezza e il contrasto immagine tipici della serie. L’unità di pulitura Azura CX e una gomma a ph neutro sono tutto quanto serve per pulire la lastra, abbattendo al contempo i tempi di pulitura e gestione. La lastra inoltre mostra un ottimo comportamento litografico, offre grande stabilità in fase di stampa e riduce il rischio di interventi di rifacimento.

“Passare da una lastra convenzionale a Azura TU significa meno sprechi, meno costi di smaltimento, meno manutenzione, e un ambiente di lavoro più sicuro, con un risparmio di acqua superiore al 95%“, afferma Dirk Debusscher, Vice President Prepress, Agfa Graphics. “Azura TU è più affidabile, coerente e rispettoso dell’ambiente di qualsiasi sistema convenzionale.”

Dal nostro punto di vista la principale caratteristica di Azura TU è la sua sostenibilità“, affermano Steven Yntema and Peter de Weerdt di Mediacenter, azienda olandese che prima utilizzava lastre convenzionali. “Non abbiamo bisogno di alcuna sostanza chimica, solo di gomma, ottenendo un netto risparmio nel consumo idrico.”

Anche Dax Britton, Prepress Manager di DG3, con sede a Gillingham (UK), condivide il loro entusiasmo: “Grazie ad Azura TU abbiamo una lastra che non necessita di agenti chimici e che porta con sé una serie di benefici per l’ambiente, senza rinunciare alla velocità. E questo per la nostra azienda è fondamentale.”

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency