Hp presenta al Viscom la Latex 3000: per una nuova concezione di stampa

Tante le novità presentate al Viscom da Hp, dedicate principalmente alle soluzioni di stampa per grandi formati e per le applicazioni dirette alla produzione e alla creatività.

All’interno dello stand Hp ha proposto le stampanti HP Latex 260 e 280 e un campionario di applicazioni stampate con inchiostri HP Latex e a polimerizzazione UV, a dimostrazione dell’ampia gamma di applicazioni grafiche per interni ed esterni, includendo anche quelle per l’interior décor, realizzabili con le sue soluzioni. Tra queste il cloud HP WallArt, che consente di creare facilmente design per rivestimenti per pareti.

Accanto alla gamma di stampanti HP Latex, HP ha portato al Viscom Italia i dispositivi di punta della gamma HP Designjet serie Z. Prima di tutti la nuova ePrinter PostScript HP Designjet Z5400, la prima ePrinter multi-bobina per grandi formati rivolta al mercato delle copisterie. Questa macchina da 1,11 metri consente ai clienti di ampliare l’offerta di stampa per soddisfare una gamma più vasta di richieste senza un grosso investimento di capitale.

A integrazione della gamma in mostra presso lo stand HP, l’azienda ha mostrato per la prima volta in Italia presso lo stand di Tecnographica “la regina” del Viscom – così come l’hanno definita – ovvero la stampante HP Latex 3000 a sei colori + un ottimizzatore da 3,2 m. Presentata a giugno, la HP Latex 3000 da 1200 dpi è un dispositivo di nuova concezione capace di operare alla velocità massima di 120m2/ora (1290″2/ora), e quindi ideale per gli ambienti di produzione intensiva che operano su base 24/7.

Come le stampanti HP Latex 260 e 280, anche la HP Latex 3000 utilizza inchiostri ad acqua HP Latex che producono stampe prive di odori(1). Una caratteristica che consente di offrire un’ampia gamma di applicazioni creative per interni ed esterni basate su una grande varietà di supporti, come vinile, tessuto, carta, pellicola e opzioni non rivestite a basso costo, oltre che soddisfare le richieste dei clienti sensibili al rispetto dell’ambiente.

Gli inchiostri HP Latex offrono una resistenza ai graffi comparabile a quella degli inchiostri con solventi “duri”, se utilizzati su supporti autoadesivi e in PVC. Le stampe si asciugano già in macchina e sono subito pronte per il finissaggio o l’immediata consegna, col risultato di accelerare la produzione e i tempi di risposta. Inoltre, possono essere essiccate e polimerizzate a basse temperature, facendo risparmiare energia e ampliando la gamma di supporti utilizzabili.

Le tecnologie di stampa Latex HP sono state introdotte nel 2008 come un’alternativa a base acquosa alle tecnologie che utilizzano inchiostri a base di solventi. Da allora sono state spedite in tutto il mondo oltre 15.000 macchine da stampa HP Latex e con gli inchiostri al lattice HP sono stati stampati oltre 100 milioni di metri quadrati. HP si aspetta di vedere triplicare questi numeri da qui al 2016, con una rapida crescita del numero di pagine stampate con tecnologia al lattice e un calo del 33% delle pagine stampate a solvente.

La stampante HP Latex 3000 aiuterà a guidare questa crescita, consentendo a un numero maggiore di clienti dei settori cartellonistica e segnaletica di passare dalle tradizionali tecnologie di stampa a solvente e polimerizzazione UV, alle tecnologie di stampa al lattice.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency