Mobile, lo scontro diventa a tre: Microsoft acquista Nokia

Apple e Samsung. Ovvero i due giganti in lotta per dominare il mercato della telefonia mobile con annessi e connessi. Dietro, molto più indietro, ci sono gli altri player del mercato, che si devono accontentare delle briciole. Per ora almeno, visto che qualcosa si sta decisamente muovendo.

Infatti, pur non rappresentando un fulmine a ciel sereno – una partnership esiste già dal 2011 – la notizia che Microsoft ha acquistato l’intera divisione mobile di Nokia, con annessi diritti di sfruttamento dei brevetti della casa finlandese per la prossima decade non può che essere letta in un modo: a Redmond hanno deciso che è tempo di provare a conquistare qualcosa di più consistente delle briciole finora assaggiate.

L’operazione in termini finanziari comprende una quota di 3,79 miliardi di dollari per l’acquisizione della divisione mobile di Nokia e un ulteriore tranche di 1,65 miliardi di euro per i diritti sui brevetti. A livello di personale circa 32.000 dipendenti di Nokia – senza distinzione fra top management e cariche inferiori – passeranno al servizio diretto di Microsoft: fra questi anche Stephen Elop, ceo di Nokia, che viene indicato come probabile futuro ceo di Microsoft stessa.

Nonostante ci siano ancora delle perplessità – ad esempio Nokia aveva in cantiere un proprio tablet, il cui destino è ora avvolto nel mistero – l’operazione è stata più che favorevolmente accolta dai mercati azionari e commentata personalmente dal ceo di Redmond Steve Ballmer in una lettera ai dipendenti – pubblicata fra l’altro da Il Sole24Ore.

Ora non resta che dare tempo al tempo per sapere quanto questa mossa frutterà a Microsoft.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency