Hp potenzia le proprie soluzioni di sicurezza sfruttando i Big Data

Hp ha annunciato aggiornamenti e nuove funzionalità per la gamma di prodotti Hp ArcSight, in modo da offrire alle aziende strumenti di analisi e monitoraggio processi ancor più efficienti nell’individuare minacce e intrusioni.

Oggigiorno diventa sempre più importante essere in grado di assicurare protezione ai dati sensibili e le aziende devono avere gli strumenti per prevenire o reagire a intrusioni non autorizzate. La capacità di monitorare e analizzare i processi aziendali ovunque si svolgano – su rete interna, via cloud, in mobile – in modo veloce e preciso, riuscendo a identificare le minaccie con tempestività e a attivare i protocolli di risposta immediatamente, diventa una qualità fondamentale. Per fare ciò bisogna che i programmi utilizzati siano dotati di funzionalità per l’analisi di dati sia strutturati che n0n, e della capacità di compararli in tempi brevi.

Le migliorie apportate da Hp ad ArcSight nello specifico sono:

ArcSight Threat Detector 2.0, specializzato nel riconoscimento dei comportamenti degli utenti e nell’identificazione di quelli pericolosi, ha ora accesso a analisi di tipo euristico, molto meno facilmente prevedibili ed evitabili dalle minacce.

ArcSight Threat Response Manager 5.5, ideato per circoscrivere la minaccia e debellarla prima che estrapoli dati sensibili, dispone ora di funzionalità cloud, beneficiando di una maggior flessibilità e capacità di intervento.

ArcSight IdentityView ha come scopo quello di tenere monitorati i movimenti di tutte le risorse interne all’azienda, segnalando qualora una di esse assuma comportamenti potenzialmente dannosi per la sicurezza. Grazie alla stretta collaborazione con gli utenti la nuova verisone, la 2.5, è stata resa ancor più precisa e potente, aumentando di 10 volte il carico di lavoro che è in grado di esegire.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency