Nel corso dell’Open House Kba di Radebeul presentata la Rapida 164

Nel corso dell’open house di Radebeul (20 e 21 giugno), Kba ha presentato la Rapida 164, che va a sostituire la Rapida 162. Oltre 300 clienti e potenziali utilizzatori delle offset a foglio di grande formato provenienti da più di 15 Paesi europei sono arrivati in Sassonia nella valle dell’Elba per assistere alla prima e scoprire i progressi della nuova generazione del grande formato per quanto riguarda automazione, tempi di avviamento e produttività per tirature sempre più ridotte.

Equipaggiata per la produzione di packaging, la Rapida 164 sopraelevata a sei colori con torre di verniciatura e uscita prolungata è stata al centro delle dimostrazioni dal vivo. Jürgen Veil, Direttore Marketing del Settore Macchine a Foglio, ha introdotto i componenti di automazione e presentato le demo di stampa.

La nuova Rapida 164 ridefinisce i parametri nella classe di formato 120.5 x 164cm (47.4 x 64.57in). Grazie alla tecnologia dell’azionamento singolo e un altissimo livello di automazione, al mettifoglio non è più necessaria alcuna regolazione manuale, con il conseguente risparmio di tempo. La macchina raggiunge la velocità massima di 15.000 fg/h semplicemente premendo due pulsanti. Come la Rapida 145, anche la Rapida 164 è dotata di DriveTronic SIS, immissione senza squadra a trazione. Oltre al cambio lastra automatico, è disponibile il DriveTronic SPC con azionamento singolo per il cambio simultaneo delle lastre su tutti i gruppi stampa in soli 100 secondi. Parallelamente sono possibili ulteriori processi di avviamento, come per esempio il lavaggio con CleanTronic Synchro. Similarmente alle macchine di medio formato, durante il cambio lastra, il Kba Plate-Ident esegue il riconoscimento delle lastre, il preregistro e verifica che le lastre siano correttamente posizionate. Anche il cambio delle lastre vernice può essere eseguito automaticamente durante la stampa, come anche il cambio delle camicie dei rulli anilox. Anche la camera a racla high-flow con volume ridotto rappresenta una novità. L’aumento della velocità di flusso della vernice permette una maggiore velocità di produzione e i frenafogli ottimizzati per la stampa commerciale e di packaging assicurano una formazione perfetta della pila. Altre nuove caratteristiche della Rapida 164 includono l’uscita AirTronic, il sistema di asciugatura a risparmio energetico VariDryBlue e il nuovo pulpito ErgoTronic con sistemi di misurazione integrati.

kba rapida 164

Stampa e avviamento paralleli
I visitatori hanno poi assistito ad un cambio ordine standard. Le lastre stampa sono state inserite con DriveTronic SPC e dopo la prima bozza è stata effettuata la misurazione della densità e la regolazione del registro colore. In meno di quattro minuti la Rapida 164 ha prodotto una tipica commessa packaging. Il blu e l’argento sono stati usati nel quinto e sesto gruppo come inchiostri speciali. Il successivo cambio ordine è stato veramente speciale. I gruppi stampa uno e due e la torre di verniciatura sono stati disinseriti durante il cambio lastra e il lavaggio dei caucciù. Il lavaggio dei duttori inchiostro e lo svuotamento vernice sono avvenuti in parallelo. In meno di tre minuti era già visibile la prima bozza del lavoro successivo. Dopo la misurazione registro e densità, nel giro di cinque minuti era già iniziata la stampa di un lavoro per il packaging a quattro colori. Mentre la macchina stampava a piena velocità, la vernice veniva espulsa e le camicie dei rulli anilox cambiate, in preparazione del lavoro successivo. Al fermo macchina, sono stati effettuati simultaneamente il cambio lastra, il lavaggio caucciù, il cambio forma vernice e il riempimento della camera a racla in soli due minuti. In seguito la torre di verniciatura e i gruppi stampa uno e due sono stati riaccoppiati e dopo circa 6 minuti, la Rapida 164 già stampava il lavoro successivo. Al temine, per la prima volta nel Grande Formato, è stato dimostrato il Flying JobChange tra il primo e il sesto gruppo stampa.

kba rapida 164-b

Specialità da Radebeul: essiccazione UV inerte nell’offset a foglio
Oltre alle dimostrazioni di stampa, Jürgen Veil ha introdotto il nuovo essiccatore VariDry UV progettato e prodotto completamente da Kba. E’ di particolare efficienza energetica grazie a riflettori di nuovo tipo e una distanza inferiore tra le lampade e il supporto di stampa. Altri vantaggi sono la riduzione di luce diffusa e di radiazioni UV, oltre a una ridotta quantità di calore generato. L’efficienza delle lampade UV viene continuamente testata in quanto l’emissione UV viene misurata direttamente sulla lampada da un sensore. Le lampade possono essere sostituite in pochi secondi manualmente. Oltre ai classici forni UV, Kba offre anche forni UV di tipo inerte per le Rapida di medio e grande formato. Questi offrono migliori collegamenti ma soprattutto minori rischi in termini di migrazione e esalazioni se i prodotti di consumo sono prodotti su misura della camera inerte. Fino a poco tempo fa nell’offset a foglio non era possibile creare una stabile barriera di azoto a causa del sistema di pinze, del canale aperto dei cilindri e della notevole distanza tra il cilindro stampa e la camera inerte, oltre ai rigidi supporti di stampa. KBA ha risolto questo problema introducendo il nuovo tamburo di aspirazione (Kba AirTronic Drum). Spiegando questo processo, il Sig. Veil ha portato l’esempio della Rapida 106 con 19 gruppi stampa con equipaggiamento inerte installata presso Amcor Tobacco Packaging a Rickenbach, in Svizzera. Oltre ad una eccellente qualità di stampa e di finitura, elimina anche la necessità di un processo supplementare nella produzione di packaging di alta qualità.

Un’ulteriore presentazione era incentrata sul calcolo delle emissioni secondo OEE (Overall Equipment Effectiveness) che valuta l’efficienza della macchina sulla base di tre fattori: disponibilità, performance e qualità.

Highlights in tutte le classi di formato
Oltre alla première ufficiale della Rapida 164, i partecipanti sono stati invitati alle presentazioni di altre sei macchine offset a foglio dal piccolo fino al medio formato. La gamma produttiva andava dal packaging stampato su una Rapida 75 fino alla stampa commerciale con cambi lavoro rapidi su una Rapida 145. Highlights inclusi: astucci per cosmetici su una nuovissima Rapida 76 equipaggiata con quasi tutti gli automatismi della Rapida 106, come per esempio DriveTronic SIS e DriveTronic SPC, produzione commerciale in quadricromia high-speed  incluso cambio ordine rapido su una Rapida 106 a dieci colori, produzione di lavori commerciali su una Rapida 145 a sei colori e torre di verniciatura a velocità fino a 17.000 fg/h, stampa fino a 20.000 fg/h con il controllo inline secondo il bilanciamento grigi con InstrumentFlight di System Brunner su una Rapida 106 a cinque colori e ultimo ma non ultimo produzione di imballi altamente ricercata sulla Rapida 106 con doppia torre di verniciatura e finitura con laminazione a freddo inline (KBA ColdFoiler). In aggiunta, per la prima volta KBA ha presentato una produzione 4+4 su Rapida 105 a otto colori con forni HR UV. In questo modo il pubblico di esperti di offset a foglio ha potuto avere un’ottima visione d’insieme degli alti standard qualitativi della tecnologia di stampa e di nobilitazione delle Rapida KBA in tutte le classi di formato.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency