Test BLI confermano la convenienza dei ricambi originali

Test dei laboratori indipendenti Buyers Laboratory LLC (BLI) hanno dimostrato come l’utilizzo di fusori e kit di manutenzione originali Lexmark consentano performance significativamente superiori rispetto all’utilizzo di accessori e pezzi di ricambio prodotti da aziende terze.

In fase di test sono state stampate quasi 6 milioni di pagine, mettendo a confronto le performance ottenute con fusori e kit di manutenzione originali per le stampanti monocromatiche laser Lexmark Brand T65X e kit compatibili, ma non originali, prodotti da aziende terze. Il test ha dimostrato in ogni fase che i fusori originali Lexmark hanno ottenuto nel complesso un punteggio significativamente superiore a quelli testati di terze parti, garantendo performance perfette anche nei casi in cui il 71% di quelli non originali falliva. I fusori originali Lexmark hanno dimostrato anche una migliore resa accertata per pagina, raggiungendo 300 mila copie contro una media pari al 52% della resa dichiarata, ottenuta dai componenti compatibili.

Quasi 6 milioni di pagine sono state stampate durante il test, nel corso del quale sei fusori di marche differenti sono stati valutati su 15 stampanti, con tre stampanti dedicate a ogni brand. I fusori sono stati portati ad esaurimento usando il metodo di test per la determinazione della resa per pagina prevista per la cartuccia toner monocromatica in base allo standard ISO 19752. Durante il test sono stati valutati affidabilità nel tempo, resa di pagina e difetti di stampa legati ai fusori. Ad esaurimento di ciascun fusore, ogni stampante è stata pulita dai residui e ricaricata con nuova carta e rulli. Tutti i test sono stati condotti nei laboratori di 10.000 metri quadrati di BLI, a Hackensack, NJ, USA.

“Ogni parte di ricambio Lexmark è progettata per funzionare perfettamente e senza intoppi, massimizzando le funzionalità dei nostri dispositivi. I risultati del test dimostrano l’importanza per i nostri clienti di utilizzare sempre parti originali,” ha dichiarato Fulvio Re, Marketing Manager Lexmark Italia, che ha poi continuato: “La pianificazione delle stampe è garantita in quanto la resa per pagina viene sempre raggiunta (e in alcuni casi superata); questo significa non dover ricorrere ad assistenza e manutenzione aggiuntive non programmate. Inoltre, una qualità di stampa superiore e migliori performance comportano maggiore soddisfazione dei clienti e fiducia nei confronti dell’azienda.”

I test BLI rivelano che i fusori prodotti da terzi comportano dei costi nascosti. Questa tesi è avvalorata dal fatto che numerosi pezzi non hanno superato gli standard richiesti e qualcuno ha ottenuto solo metà della resa rispetto a un componente originale. Il risparmio promesso dai prodotti non originali quindi è solo percepito. Di fatto, i fusori prodotti da terzi registrano prestazioni e durata inferiore, necessitano di maggiore assistenza che si traduce in una riduzione del livello di produttività.

Mentre i fusori originali Lexmark non hanno riscontrato difetti, per quanto riguarda i fusori non originali 17 su 24 non hanno passato il test: 2 non hanno potuto nemmeno essere installati in quanto difettosi, 12 si sono esauriti prematuramente (3 di questi a causa di codici di servizio indecifrabili o a disfunzioni del rullo).

“L’utilizzo di ricambi originali aiuta senz’altro a ridurre i costi operativi in quanto richiedono un minore livello di supporto rispetto ai prodotti di terze parti, che invece necessitano frequenti interventi di manutenzione”, ha concluso Re.

 “Attraverso i test di BLI si può constatare che i fusori originali Lexmark ottengono, rispetto ai prodotti compatibili di altri produttori, risultati superiori in tutti i parametri, dimostrando un’affidabilità duratura e una resa migliore, garantendo sempre stampe senza difetti”, ha affermato Anthony Polifrone, managing director di BLI.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency