Violazione di brevetti industriali, Agfa prevale su Xingraphics

Il 29 Gennaio 2013, la corte d’appello olandese dell’Aia ha emesso il giudizio sulla disputa legale in corso per violazione di brevetti industriali tra Agfa Graphics ed il concorrente cinese Chengdu Xingraphics.

La decisione ha confermato  che il brevetto di Agfa EP823327 è stato violato dalla vendita di lastre digitali prodotte da Xingraphics e denominate “FIT”. La Corte di Appello ha ordinato che Xingraphics ed il suo distributore olandese Atéce si dovranno astenere da ulteriori violazioni e dovranno risarcire i danni provocati oltre alle spese legali sostenute da Agfa Graphics. L’ingiunzione contro ulteriori violazioni è applicabile non solamente alle lastre “FIT” menzionate, ma anche a qualsiasi altra lastra positiva termica che utilizzi la stessa tecnologia brevettata.

Questa decisione del tribunale conferma che abbiamo un ricco portafoglio di brevetti e che i nostri diritti nell’ambito della violazione dei brevetti industriali sono ben fondati e protetti. E’ un segnale inequivocabile che siamo estremamente decisi nella protezione contro le violazioni”, ha affermato Stefaan Vanhooren, Presidente di Agfa Graphics.

Il verdetto della Corte di Appello olandese è pienamente coerente con la sentenza di primo grado datata 22 Novembre 2011, nel procedimento parallelo portato avanti dalla magistratura tedesca. Queste decisioni rinforzano la posizione di Agfa Graphics nell’ambito della protezione dei propri brevetti contro altri produttori di lastre da stampa che stanno cercando di penetrare il mercato nel quale Agfa Graphics detiene brevetti di rilevante importanza. “Stiamo discutendo casi similari con altri concorrenti e con i loro distributori, in modo da ottenere una soluzione equa a titolo di risarcimento per la loro violazione”, ha dichiarato Rudi Geodeweeck, General Manager Intellettual Property di Agfa Graphics.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency