E’ tempo di digital box making fai da te

Un plotter da taglio multifunzione Zund, abbinato a una stampante UV o base acqua per la stampa diretta del cartone, si trasforma in una vera e propria “digital box making” o, per dirlo all’italiana, in una linea di produzione digitale di scatole e imballaggi.

Produttività, efficienza e precisione per basse e medie tirature e prototipi
Per molti scatolifici, già abituati a gestire la produzione con tecnologie di taglio, cordonatura, piegatura e incollaggio analogici, talvolta in abbinamento a gruppi di stampa flexo e offset, introdurre un plotter Zund significa poter sviluppare in modo rapido, efficiente e preciso prototipi, basse e medie tirature di scatole e astucci, sia su cartoni tesi che ondulati. Infatti, un sistema Zund, sia esso un G3 per il medio e grande formato, o un S3 per applicazioni di più piccola taglia, è in grado di tagliare, cordonare e fustellare sia le pre-tirature in uscita dalla linea analogica che i fogli prodotti dalla stampante digitale. Così il packaging è servito!

Workflow integrato con i software Zund Cut Center e Prepare-it
A rendere possibile e facile tale integrazione sono potenti software come Zund Cut Center e Prepare-it, che consentono agli scatolifici di gestire all’interno dello stesso workflow le fasi di prestampa, stampa e taglio. A completare l’offerta c’è anche Impact Designer Primary 3D, il software di progettazione dedicato ai professionisti del packaging.

Produttività e automazione ai massimi livelli con BHS e conveyor belt
E per le esigenze di produttività e automazione più spinte, Zund fa affidamento sul conveyor belt per la movimentazione precisa e rapida dei materiali e propone l’abbinamento con il Board Handling System (BHS) per il carico, l’avanzamento e lo scarico automatizzato dei fogli di cartone da bancale a bancale. Un sistema che si traduce in minore impiego di risorse umane, maggiore produttività e quindi profitti più elevati.

L’approccio consulenziale che fa la differenza
Avere le migliori tecnologie è un fattore imprescindibile per affrontare le nuove sfide del mercato, ma il team italiano di Zund è fortemente convinto che oggi più che mai a fare la differenza sia la capacità di innovare, usare la leva della progettazione per dare vita a prodotti originali rivolti a nuovi redditizi mercati.

Lo conferma Matteo Redaelli, Amministratore delegato e Responsabile R&D di Logics, distributore ufficiale Zund per il mercato del packaging e della cartotecnica, che commenta: “Spesso gli operatori non sono a conoscenza di tutte le potenzialità della tecnologia Zund, uno strumento che con le giuste competenze in ambito progettuale diventa un potentissimo strumento di business. Da anni operiamo nel settore e possediamo il know how – indispensabile soprattutto in ambito cartotecnico – per indirizzare i nostri clienti sulla strada dell’innovazione. Non siamo solo dei fornitori di tecnologie, ma veri e propri partner che intendono trasmettere agli operatori le conoscenze teoriche che permettono di capitalizzare il loro investimento in tecnologia”.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency