Durst a Viscom per unire qualità e produttività

Durst reinventa la goccia“: con questo claim l'azienda altoatesina si è presentata a Viscom Italia, esponendo le proprie novità in uno stand impreziosito da una cascata di goccie colorate. E certamente la tecnologia P10 punta i rflettori fin dal nome sulla qualità. Il cuore della nuova famiglia di stampanti di casa Durst sono le testine proprietarie Quadro Array 10, che sfruttano una goccia di soli 10 picolitri per offrire una qualità Fine Art a 1000 dpi, sia in configurazione a quattro che a otto colori e con l'opzione aggiuntiva dei colori chiari (ciano e magenta light). Le nuove Rho P10, disponibili sia flatbed (modelli 200 e 250) che roll-to-roll (modello 320R), stampano da 200 a 320 cm di larghezza, sono adattabili alla cartotecnica grazie al carico e scarico completamente automatizzato, e sono pensate per svariati settori, dal packaging al pop, dalla segnaletica alla retroilluminazione di articoli di lusso.

Eppure il punto nodale di questi sistemi non è solo questo. Presso lo stand abbiamo avuto modo di incontrare il direttore vendite di Durst, Alberto Bassanello, che ci ha spiegato a cosa ha puntato l'azienda con questa famiglia di stampanti.

Ci presentiamo a questa fiera in un momento economicamente difficile con la convinzione che questo sia un palcoscenico adatto a mostrare la novità della tecnologia P10. Stiamo parlando di una novità di qualità, intesa sia come qualità Durst che come qualità di stampa. Ma ci tengo a sottolineare che l'aspetto più interessate di questa famiglia non è solo la qualità di stampa che può offrire. E' il fatto che la offre assieme a una produttività molto elevata. Si tratta di un binomio che in questo settore difficilmente si riesce a coniugare, spesso una caratteristica va a scapito dell'altra. Con la tecnologia P10, invece, è possibile avere entrambe.”

Il mercato come sta rispondendo a questa novità?
Molto bene. Solamente in Italia abbiamo già ricevuto ordini per ben diciassette sistemi, in molti casi da clienti Durst che hanno deciso di compiere un aggiornamento tecnologico e di aprirsi a nuove possibilità di mercato. Sette di questi sistemi, sia roll-to-roll che flatbed, sono stati acquistati da Pixartprinting, un ordine che testimonia come la famiglia Rho P10 sia pienamente adeguata a rispondere alle necessità di alta produttività e qualità di una realtà ampia.”

Come si presenta il futuro di Durst?
Molto positivo. Ma nonostante il successo che stiamo ottenendo non intendiamo sederci sugli allori. A livello di qualità siamo convinti di aver raggiunto un traguardo importante e un standard molto elevato. Sul fronte della produttività, per contro, intendiamo migliorare ancora. E questo anche se i risultati ottenuti sono già notevoli. Abbiamo unito qualità e produttività. Ora vogliamo andare oltre.”

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency