Gruppo Hera diventa “paperless” e dematerializza tutti i documenti

Ottimizzazione dei processi e dei costi e miglioramento dei servizi offerti. Questi i principali obiettivi raggiunti dal Gruppo Hera, grazie al progetto di dematerializzazione dei documenti affidato in outsourcing a Intesa, società del Gruppo IBM.

Il Gruppo ha infatti deciso di commissionare la completa digitalizzazione dei propri documenti (lettere, solleciti, contratti, preventivi, registri contabili), l’emissione delle fatture elettroniche, la conservazione a norma e la pubblicazione su portale e inoltro multi-canale dei documenti ai diversi destinatari attraverso e-mail o posta elettronica certificata.

Questo progetto porterà la multi-utility a migliorare i processi di dematerializzazione già intrapresi, a ottenere una maggiore efficienza nelle attività di ricerca della documentazione e a ridurre gli spazi di archiviazione. Non solo. La disponibilità immediata dei documenti per la consultazione da parte del customer care permetterà di potenziare i servizi offerti ai clienti, grazie a una maggiore tempestività nell’invio della documentazione e nella gestione dei processi di bollettazione.

La soluzione implementata consentirà inoltre di ottimizzare i costi e i processi, salvaguardando nel contempo l’ambiente. Questo progetto risponde totalmente alle esigenze strategiche di Hera volte al continuo miglioramento dei servizi offerti, con soluzioni innovative ma sicure, che vadano incontro alle aspettative dei propri clienti.

Per il progetto di dematerializzazione Intesa utilizzerà la propria soluzione Trusted Doc, prodotto per la gestione della dematerializzazione, della fatturazione elettronica e della conservazione a norma. La soluzione si integrerà completamente con i sistemi del Gruppo Hera e garantirà il rispetto dei livelli di servizio, attraverso il supporto di sistemi di monitoraggio costante e di business continuity.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency