Landa svela i dettagli della macchine Nanographic Printing

Dichiara Benny Landa, fondatore, presidente e Ceo di Landa: “Nanography è una nuova tecnologia per l’applicazione dell’inchiostro sulla carta. Nel creare Landa Nanographic Printing abbiamo dovuto ripensare e reinventare la macchina da stampa. Il risultato è una stampa digitale dotata di prestazioni eccezionali – con una serie di macchine che condividono un favoloso design ergonomico, un ingombro ridotto e alcune delle funzioni utente più avanzate disponibili sul mercato.”

Le macchine Landa Nanographic Printing
A drupa 2012, Landa ha lanciato una serie di sei macchine – tre a foglio e tre a bobina – che permettono  di stampare fino a otto colori e possono usare colori spot e colori speciali per un’intera gamma di applicazioni, tra cui stampa commerciale, attività accessorie di marketing, libri e manuali di tiratura media, direct mail e cartone pieghevole di piccola tiratura. Le macchine a bobina sono rivolte al mercato della stampa commerciale, dell’editoria, delle etichette e degli imballaggi flessibili:

  • La Landa S5 Nanographic Printing Press è una macchina da stampa di modello base in formato B3 (20 pollici) che consente una transizione facile e veloce alla produzione in digitale. La S5 Landa può stampare solo fronte a velocità fino a 11.000 fogli/ora su qualsiasi supporto standard (60-350 g/m2).
  • La Landa S7 Nanographic Printing Press è una macchina da stampa digitale in formato B2 (29 pollici)  e può stampare solo fronte o fronte-retro a velocità fino a 12.000 fogli/ora su qualsiasi supporto standard (60-350 g/m2).
  • La Landa S10 Nanographic Printing Press è la prima macchina da stampa digitale sul mercato in formato B1 (41 pollici), in grado di stampare solo fronte o fronte-retro a velocità fino a 13.000 fogli/ora su qualsiasi supporto standard (60-400 g/m2).  Un modello per stampa diretta (simplex) per astucci pieghevoli opera fino a 6.500 fogli/ora su cartoncino vergine e riciclato, carta metallizzata (200-1000 micron di spessore) e foil per plastica.
  • La Landa W5 Nanographic Printing Press è una macchina da stampa a bobina da 560 mm, in grado di stampare su un solo lato fino a 200 m/min su plastica e shrink sleeve (da 12 a 250 micron) e su carta per etichette, cartone per tubi, fogli di alluminio e carta (da 50 a 300 micron).
  • La Landa W10 Nanographic Printing Press è una macchina da stampa a bobina da 1.020 mm, in grado di stampare su un solo lato fino a 200 m/min su pellicola (da 12 a 250 micron) e su carta (da 50 a 300 micron). Poiché l’inchiostro Landa NanoInk sarà conforme alle norme FDA per l’imballaggio alimentare, la W10 dovrebbe essere di interesse per il converting di imballaggi tradizionali.
  • La Landa W50 Nanographic Printing Press è una macchina da stampa a bobina da 560 mm per la produzione in digitale ad alti volumi ed è in grado di stampare fronte-retro fino a 200 m/min su qualsiasi carta patinata o non patinata (40-300 g/m2). È pensata per editoria, libri, riviste, periodici, relazioni annuali, riviste, annuari, manuali, direct mail con personalizzazione e versioning e altro ancora.

Così ha commentato Benny Landa: “Le macchine Landa Nanographic Printing non intendono sostituire la stampa offset, ma integrarla. Per il futuro prevedibile, la stampa offset continuerà ad essere il metodo preferito per la produzione di tirature di decine di migliaia o centinaia di migliaia. Ma il mercato sta richiedendo tirature sempre più basse – ed è qui che entra in gioco la nanografia – per consentire ai fornitori di servizi di stampa di produrre quelle tirature medio-basse in maniera economica – alle velocità dell’offset. Questo è ciò che intendiamo quando diciamo che Landa Nanographic Printing porta il digitale nel mainstream.”

Il processo Nanographic Printing
Al centro del processo Nanographic Printing vi sono i coloranti Landa NanoInk. Formati da particelle di pigmenti di solo decine di nanometri di grandezza (un capello umano è largo circa 100.000 nanometri), questi nanopigmenti sono potenti agenti che assorbono luce e permettono di ottenere qualità di immagine molto elevata. Landa Nanographic Printing è caratterizzato da punti ultranitidi con un livello elevato di uniformità, alta fedeltà di lucentezza e la più ampia gamma di colori di qualsiasi processo di stampa in quadricromia.

Nanographic Printing inizia con l’eiezione di miliardi di goccioline microscopiche di Landa NanoInk a base acquosa su un nastro trasportatore riscaldato. Ogni gocciolina di NanoInk acquoso cade in una precisa posizione sul nastro, creando l’immagine a colori. Quando l’acqua evapora, l’inchiostro si trasforma in un film polimerico asciutto ultra-sottile, meno della metà dello spessore delle immagini offset.

L’immagine che ne risulta viene poi trasferita su qualsiasi tipo di carta ordinaria, patinata o meno, o su qualsiasi film plastico per packaging – senza richiedere pre-trattamento. Il film di NanoInk si lega istantaneamente alla superficie, formando uno strato tenace e resistente all’abrasione senza lasciare residui di inchiostro sul nastro.

Poiché le immagini NanoInk sono già asciutte, non è necessaria una post-essiccazione. La stampa fronte-retro diventa semplice e i prodotti stampati possono essere maneggiati immediatamente, appena fuori macchina, anche nelle apparecchiature di finitura più aggressive.

Interfaccia utente particolare
Nel nuovo design delle macchine da stampa Landa Nanographic Printing trova posto il Landa Touchscreen, un’interfaccia utente di grandi dimensioni che consente anche all’operatore meno esperto di acquisirne rapidamente la padronanza. I comandi si trovano sia a sinistra che a destra del monitor, per comodità di azionamento dal lato di immissione o uscita della macchina da stampa.

Il lato destro dello schermo è riservato alla gestione dei lavori e permette all’operatore di organizzare comodamente la coda dei lavori, con strumenti incorporati che possono suggerire le sequenze migliori dei lavori per il massimo utilizzo della macchina. Sul lato sinistro dello schermo si trovano tutte le funzioni della macchina. Diagrammi interattivi visualizzano dal vivo lo stato in tempo reale di ogni funzione, nonché immagini dal vivo delle funzioni essenziali della macchina, quali immissione dei fogli, trasferimento delle immagini e uscita dei fogli. Ogni funzione, per esempio mandata di inchiostro, carta e stato operativo, è visualizzata con diagrammi chiari e intuitivi.

Grazie all’elevato grado di automazione sulle macchine da stampa Landa Nanographic Printing, un unico operatore può gestire due, tre o anche quattro macchine alla volta. Quando l’operatore lascia la macchina, il display passa alla modalità operativa Vital Signs, in cui gli indicatori principali sono presentati in caratteri di grandi dimensioni che possono essere facilmente letti da 50 metri di distanza. Inoltre, l’intera interfaccia utente viene ripetuta su un tablet portatile a schermo tattile, fissato magneticamente alla macchina ad ogni postazione opportuna.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency