DMA Italia lancia la seconda ricerca sulla comunicazione diretta e digitale in Italia

Media Mix e investimenti in comunicazione, obiettivi e misurazione è il titolo della ricerca qualitativa sul mercato della comunicazione diretta e digitale nel nostro paese, lanciata lo scorso anno da DMA Italia, il Capitolo Italiano dell’americana Global Direct Marketing Association.

La ricerca ha l’obiettivo di fotografare  lo scenario della comunicazione Diretta e Digitale in Italia attraverso interviste rivolte agli utilizzatori, cioè alle professionalità di marketing e comunicazione che decidono gli investimenti di comunicazione nelle aziende.

I media (e il loro mix) che analizza sono: Giornali su carta (quotidiani, settimanali, locali), Giornali online, Pagine Gialle su carta, Pagine Gialle online, Telemarketing, Direct Mail, Outdoor, Televisione, Radio, Mobile Marketing, Video online, Web TV, E-mail Marketing, Search Marketing, Web display advertising, Social Media (blog, forum, social network).

Il questionario in distribuzione è da oggi reperibile online su www.surveylab.it/poll/s?s=dma1204 ed  è il frutto del lavoro volontario di un Gruppo associativo composto da Consodata, DM Group, ContactLab , TNT Post e 4IT Group.

Da quest’anno, lo stesso questionario sarà condiviso da altre DMA in Europa, che si sono accordate per confrontare i risultati consolidati in ogni singolo paese e offrire al mercato uno scenario internazionale ed europeo degli investimenti di comunicazione.

Il mercato è molto curioso di vedere come i trend si sono mossi dall’anno scorso”, ha dichiarato Marco Rosso, Presidente di DMA Italia. “Poichè sappiamo che il digitale sta cavalcando a gran velocità, ci aspettiamo che il nostro macrogruppo dei media online ci racconti dati in forte cambiamento, specialmente per quanto riguarda il mobile. L’anno scorso aveva registrato un + 4%, una crescita in realtà ben inferiore al dato americano che nel 2011 era di + 41,2% e nel 2012 è stato previsto a +41,7%. Con le sue caratteristiche di immediatezza e prossimità, più ancora del web tradizionale, la comunicazione mobile ci spinge intimamente più vicini al cliente e dà al marchio l’opportunità di portare valore e integrarsi nelle vite dei consumatori. Una straordinaria potenzialità che apre anche a un’altra dimensione contestuale: la localizzazione, uno dei fenomeni da osservare con più attenzione per il marketing del futuro.”

Se il Real Time Marketing è il nuovo must della comunicazione, la ricerca di DMA intende capire come gli investimenti sui diversi media siano ad oggi gestiti, mischiati e integrati per ottenere un mix che ben si deve sposare con la modernità del nuovo linguaggio dei nostri clienti, fatto di condivisione, conversazioni, immediatezza e rilevanza.

“I media primi in classifica l’anno scorso erano l’e-mail marketing per la parte digitale e il direct mail per la comunicazione offline. Credo che la carta potrà ancora confermare un importante gradimento tra gli investimenti in comunicazione, specie in virtù delle capacità che il mercato ha saputo acquisire nel raccogliere dati on line e sfruttarli nella stampa di  messaggi  sempre più interattivi. Per l’e-mail marketing invece credo che assisteremo a processi di segmentazione dei target sempre più sofisticati, per allontanare la minaccia dello spam e continuare a godere dei vantaggi di questo medium in termini di ROI e redemption”.

I risultati della ricerca saranno presentati durante l’evento DMAround che si terrà il pomeriggio di giovedì 31 maggio, a Milano.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency