Commenti sulla maxi-multa a Poste Italiane

Mentre da parte di Poste Italiane non si condividono le tesi del Garante, e i portavoce di Poste dichiarano: «Riteniamo di aver sempre rispettato le regole della concorrenza e del mercato e, per questo, ricorreremo al Tar contro il provvedimento dell’Authority certi di poter far valere le nostre ragioni davanti al giudice amministrativo »,  la redazione di Digital Document ha raccolto un sintetico parere dell'Amministratore Delegato di Tnt Post, Luca Palermo: «Una battaglia faticosa per una vittoria del mercato, forse un segnale che le liberalizzazioni devono essere fatte e devono essere fatte bene. Il nostro prodotto Formula Certa ha creato dal 2007 a oggi 4mila posti di lavoro, tra interni ed esterni, da qui l`importanza di questo provvedimento».

E'  questo un momento di particolare importanza per il settore degli operatori postali, coinvolti anche nei cambiamenti che il Decreto Monti sta apportando agli organi di Regolamentazione e Monitoraggio del Settore Postale, e dai cambiamenti che nel corso dei prossimi mesi riguarderanno il Direct Mail, sia in ambito regolamentazione Privacy, sia per l'uscita dei prodotti di Direct Mail dal paniere del Servizio Universale.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency