manroland conferma lo stato di insolvenza

E’ di venerdì la notizia che in Germania Manroland è stata dichiarata insolvente dopo il fallimento dei negoziati con potenziali investitori

Manroland ha presentato una richiesta di auto-amministrazione per finalizzare gli sforzi di ristrutturazione in corso come “debitore in possesso”, avendo come rappresentante generale per la ristrutturazione il dr Frank Kebekus, nominato dalla corte del distretto di Augsburg. L’obbiettivo dichiarato di manroland in questa fase è quello di salvare le unità fondamentali dell’azienda, nel quadro di una ristrutturazione che ha finora visto la decurtazione dello staff dalle 8.600 unità di marzo 2009 alle 6.500 di oggi, un numero che si intende ridurre di altre 500 unità entro la fine del 2012

“Questa crisi ha colpito l’intero settore e la sua forza non era pronosticabile. L’ormai iniziata pratica di insolvenza offre la possibilità di incrementare il processo di ristrutturazione e di guidare la compagnia attraverso questa difficile fase. Nonostante il disappunto per aver dovuto imboccare questa via, ci rendiamo conto che l’essere “debitori in possesso” è una formula che apre molte prospettive perchè la compagnia dispone di prodotti di qualità, vasta esperienza e un eccellente team”, la dichiarazione di manroland, che aggiunge: “Le attività di manroland continuano senza alcun cambiamento, tanto nella madrepatria tedesca quanto all’estero.

A seguito dell’annuncio Norman Revill, managing director di manroland per il Regno Unito ha dichiarato: “manroland non è affatto morta, ci sono altri esempi di compagnie trovatesi nelle medesime condizioni e uscitene con successo. La divisione inglese funziona ed è pienamente solvente, sosteniamo i nostri clienti e assicuriamo pagamenti nei tempi ai nostri fornitori. Il nostro business procede normalmente, in attesa di sapere come procee la ristrutturazione in Germania.”

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency