Digital textile, Mimaki spinge sull’acceleratore

Un autunno sicuramente caldo quello di Mimaki nel settore del digital textile. Dopo aver lanciato a settembre la stampante a sublimazione Tx500P-3200DS (di cui avevamo dato notizia), a ottobre Mimaki ha usato il palcoscenico di Viscom Italia sia per presentare nuovi sistemi che per annunciare il completamento dell'acquisizione di La Meccanica Costruzioni Tessili.

La Meccanica
Le trattative fra Mimaki e la società italiana – con sede a Bergamo e specializzata nella produzione di sistemi di stampa digitale per il textile – erano iniziate nella seconda metà del 2015 per giungere a un accordo ufficiale nel giugno di quest'anno. Ora l'acquisizione si è completata, con Mimaki che controlla il 100% delle azioni di La Meccanica. Di conseguenza, la società è stata inglobata in Mimaki come sussidiaria, cambiando la sua denominazione in Mimaki La Meccanica S.p.A.

"Siamo lieti di accogliere una tecnologia e un personale di talento come quello di La Meccanica all'interno della famiglia Mimaki", ha detto Kazuaki Ikeda, presidente di Mimaki. "La Meccanica ha una grande reputazione nel settore tessile e questa acquisizione rafforza gli sforzi di Mimaki per portare la trasformazione digitale nel settore tessile."

Mimaki Tx300P-1800B
Il primo frutto di questa mossa era presentato in anteprima a Viscom Italia – il sistema da stampa Tiger – ma i riflettori allo stand erano puntati su Mimaki Tx300P-1800B, stampante per il settore tessile dotata di tappeto adesivo presentata in anteprima assoluta.

Con luce di stampa di 1,8 metri, questo sistema inkjet è appositamente concepito per rispondere alle attuali esigenze del mondo tessile e abbigliamento che richiedono la produzione di tessuti a costi competitivi eliminando onerosi finissaggi dopo la stampa, come il vaporizzo e il risciacquo. Grazie agli inchiostri pigmentati per il tessile Mimaki TP400, tutto questo è possibile e viene ridotto inoltre l’ingombro del sistema destinato al processo di stampa. L’esclusiva progettazione lo rende adatto a un’ampia gamma di tessuti, tra cui materiali pesanti e ruvidi nonché velati o elastici come la maglieria.

La diffusione dell’e-commerce ha generato un progressivo incremento della domanda di prodotti personalizzati spingendo i consumatori a preferire capi di abbigliamento e accessori unici a quelli con un design standard” spiega Mike Horsten, General Manager Marketing di Mimaki EMEA. "Questa tendenza fa sì che i brand del fashion, oltre alla necessità di produrre a costi competitivi campioni e piccole tirature, ricerchino soluzioni in grado di personalizzare un range di tessuti sempre più ampio. Mimaki Tx300P-1800B risponde esattamente a questa esigenza in quanto, oltre al pigmentato tessile, è in grado di caricare tutte le tipologie di inchiostri tessili.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency