Risultati vincenti con le soluzioni CTP Lüscher Technologies

Grazie all’esclusiva tecnologia ibrida, il CtP MultiDX! a letto piano, sviluppato dall’azienda svizzera Lüscher Technologies, è in grado di esporre qualsiasi matrice di stampa ad ablazione digitale con strato LAMS, sia tipografiche che flessografiche. Oltre alle lastre offset, il sistema permette l’esposizione di tutte le lastre ad ablazione in poliestere, lastre per tampografia, magnesio e di tutte le forme di stampa per la tecnologia serigrafica (rotativo e piano). È inoltre possibile utilizzare qualsiasi dimensione e forma, riducendo così al minimo gli scarti di taglio. Con la gamma MultiDX! è possibile decidere liberamente il numero di gruppi laser necessari alle proprie esigenze produttive. Le risoluzioni native vanno da 1200 dpi a 10160 dpi nei formati 800x600cm (MDX-220) e 1300x1100cm (MDX-240).

La gamma XPose! Flex è stata progettata per gli stampatori flessografici con esigenze di alta produttività e trova impiego anche nella stampa di sicurezza dove è leader mondiale. È stato concepito in modo tale da poter esporre qualsiasi matrice di stampa ad ablazione digitale con strato LAMS, come le lastre flessografiche, tipografiche, serigrafiche, verniciate e offset, nonché le pellicole. Le risoluzioni native vanno da 1200 dpi a 10160 dpi e nella versione XL il CTP XPose! Flex è in grado di esporre lastre flessografiche con formato fino a 1340x2900mm ad alta velocità indipendentemente dallo spessore delle stesse.

Sentiamo dalla voce degli utilizzatori quali sono i plus di queste due soluzioni.

Il bilancio di Grafical
L’azienda veronese Grafical, nata nel 1984 come realtà di stampa commerciale, ha deciso di installare questo sistema 3 mesi fa e ora può trarre un bilancio dei risultati raggiunti. La posizione geografica dell’azienda situata nell’area del Valpolicella e l’obbiettivo di crescita la portano nel tempo ad ampliare la propria offerta. Nel 2000 inizia, così, la produzione di etichette autoadesive in bobina con tecnologia offset. Successivamente, il reparto di stampa offset viene ampliato con altre macchine, integrate con unità opzionali per la nobilitazione come la stampa a caldo e gruppi flexo per la verniciatura e il bianco su carte trasparenti, oltre ad una linea di stampa serigrafica. Ultimo, ma non meno importante, l’investimento in stampa digitale che consente di produrre brevi tirature personalizzate, ma di elevata qualità. La necessità di innovare l’impianto di prestampa analogico, ormai obsoleto, ha portato l’azienda ad installare l’unità CtP MultiDX!.

Il nostro obiettivo”, spiega Sebastiano Lonardi, direttore generale di Grafical, “era fornire ai nostri clienti degli impianti precisi della massima qualità, di conseguenza abbiamo scelto di investire su un sistema CtP laser che ci garantisse elevata affidabilità sia in termini di produzione che di precisione. Proprio per la nostra produzione serigrafica, abbiamo optato per il Computer to Screen della Lüscher. Il produttore svizzero in questo ambito ha un know how e un’esperienza in termini di R&D che non è paragonabile ad altri.

Secondo Lonardi, i maggiori vantaggi ottenuti sono stati innanzitutto la rapidità, con cui oggi l’azienda può produrre le lastre e i telai serigrafici, rispondendo così tempestivamente alle richieste del cliente; in secondo luogo, la precisione e la sicurezza che questa tecnologia garantisce. Lo staff di NTG Digital, che commercializza in Italia le soluzioni Lüscher Technologies, ha supportato con competenza tutto il processo di postvendita e assistenza.

I tecnici Lüscher”, racconta Lonardi, “si sono rivelati estremamente preparati e hanno dimostrato l’affidabilità del sistema sia nelle prove realizzate che in fase di training sulla macchina.

I risultati di Grabo con il sistema di XPoseFlex!
Anche Grabo, una realtà unica nel panorama italiano specializzata nella produzione di palloni gonfiabili, ha deciso recentemente di installare in azienda il CtP XPoseFlex per la produzione di lastre fotopolimeriche da utilizzare sulle proprie macchine flessografiche. L’azienda infatti è specializzata nella stampa flessografica con formato lastre fotopolimeriche fino a 1200x920mm. L’arrivo del sistema ha trasformato il processo produttivo in maniera radicale da analogico a digitale.

Abbiamo deciso di fare questo passo”, ci spiega Mirko Campagna, responsabile della prestampa, “per migliorare la qualità dei prodotti che forniamo, inoltre ci garantisce maggiore precisione rispetto al vecchio sistema. Al momento possiamo dirci estremamente soddisfatti dei risultati che stiamo ottenendo.

Altri fattori che hanno portato alla scelta sono sicuramente la robustezza del sistema che garantisce una durata nel tempo e l’elevato rapporto prezzo-prestazioni. Secondo Grabo, il sistema XPoseFlex assicura inoltre dei costi di produzione competitivi, ideali per un’azienda che produce matrici flexo per la propria produzione.  

I commerciali e tecnici di NTG Digital”, conclude, “ci stanno accompagnando in questa fase iniziale e rispondono immediatamente a qualsiasi esigenza.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency