Interior Decoration, che passione!

Oggi dire “Interior Decoration” è come dire “enormi possibilità di espansione”. I settori più attivi sono i punti vendita, i centri commerciali, i luoghi di pubblico interesse come esposizioni, musei, fiere ecc. ovvero quelli con il più alto tasso di adozione dei nuovi metodi di comunicazione. Scenografie, display, arredamenti di negozi a tema sono applicazioni molto richieste in quanto creano quell’emozionalità necessaria per lo svolgimento di particolari eventi, siano essi promozioni di nuovi prodotti, temporary shops, eventi a tema ecc.

Tuttavia, le vere chiavi per giocare un ruolo rilevante nell’Interior Decoration sono personalizzazione, qualità e collaborazione.

La personalizzazione, che oggi è parola d’ordine quasi ovunque, dà modo di distinguersi, di creare elementi e applicazioni che siano “limited edition” se non addirittura a pezzo unico, realizzati appositamente per quel singolo cliente. E’ un modo con il quale lo stampatore può dimostrare tutta la sua abilità e competenza, sfruttando il proprio sapere tecnologico combinandolo con un quantitativo di supporti virtualmente infinito – parliamo di carta, ceramica, legno, vetro, tessuto, metallo, plastica e molti altri – per dar vita a qualcosa di veramente particolare.

Ovviamente, un prodotto altamente personalizzato ma di bassa qualità non ha lo stesso appeal di uno che invece mette in mostra una qualità di stampa e lavorazione superiore. Fortunatamente le opzioni tecnologiche sono in grado di rispondere adeguatamente a questa necessità, garantendo agli stampatori un’alta qualità costante sulle varie tipologie di supporto utilizzate.

Tutto questo, però, perde parte della sua importanza se non entra in gioco la terza chiave, ovvero la collaborazione diretta fra stampatore e utilizzatori finali. Architetti, progettisti, studi di design, allestitori, perfino utenti privati sono coloro che comprano interior decoration. Spesso hanno idee eccezionali, che però scartano perché non sanno che sono realizzabili. Lo stampatore, che magari non ha mai pensato di poter fare una certa cosa, ha però la tecnologia e la passione per provare a tramutarla in realtà. La collaborazione fra questi due mondi può, attraverso test e prove, portare a scoprire trucchi e modalità di lavoro per ottenere risultati insperati. E se nel mix entrano anche i produttori, che hanno tutto l’interesse a fare cultura in tal senso, l’unico limite a quel che può venir fuori è l’immaginazione.

native-ADV_fascia_apertura

L’Interior Decoration sarà uno dei temi caldi di Viscom Italia e in particolare dello stand di Ricoh (Pad 12, stand G43). Al centro dell’attenzione saranno le applicazioni realizzate mediante Ricoh Pro L4100 latex, la soluzione dedicata alla comunicazione visiva. I visitatori di Viscom potranno toccare con mano le potenzialità della soluzione e la qualità delle applicazioni prodotte su un’ampia gamma di supporti. In una serie di workshop dedicati i professionisti Ricoh metteranno in evidenza in che modo gli operatori del settore possono cogliere interessanti opportunità fornendo servizi personalizzati al mercato della decorazione d’interni.

native-ADV-fascia-chiude Ricoh

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency