Quando è la copertina del libro che giudica il lettore

Che la copertina conti in un libro è indubbio: spesso è proprio questa parte ad attirare il possibile acquirente e a convincerlo a comprare il libro. Poco importa se, poi, il libro finirà a impolverarsi su uno scaffale senza mai essere letto, la copertina ha svolto pienamente il suo compito. Fra le varie iniziative che puntano a rivendicare la maggior importanza del contenuto rispetto alla copertina ce n'è una particolare, ideata dall'artista olandese Thijs Biersteker e sviluppata con il sostengo del team creativo Moore di Amsterdam. Ovvero "The Cover That Judges You".

CoverJudge_1

Si tratta di una copertina che, grazie all'uso della tecnologia e della realtà aumentata, analizza le emozioni dell'utente che la osserva e decide se rendere o meno accessibile il contenuto. Se il potenziale lettore dimostra un eccessivo entusiasmo o scetticismo verso la copertina quest'ultima, grazie ai circuiti stampati in essa contenuti, manda un segnale al lucchetto di cui il libro è dotato bloccandolo, illuminandosi al contempo di rosso. Se, per contro, la si guarda in maniera neutra, la copertina diventa verde e concede accesso ai contenuti. Il prototipo, presentato in occasione dell'evento Art Directors Club Netherlands, contiene una collezione delle migliori creazioni di advertising dell’anno, ma ovviamente si tratta di un sistema adattabile a ogni genere di contenuto.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency