Flessibilità e specializzazione, l’accoppiata vincente del Product Decoration

Il Product Decoration è un mondo vasto e in crescita, con notevoli opportunità per gli stampatori. Di tutto questo si è parlato durante l’ultimo Siotec Day, in una tavola rotonda che ha visto confrontarsi vendor e stampatori.

la Tavola Rotonda sul Product Decoration

la Tavola Rotonda sul Product Decoration

Renato Sangalli, Business Manager Epson

Renato Sangalli, Business Manager Epson

Ad aprire il dibattito è stato Renato Sangalli, Business Manager Epson, che ha ricordato come la stampa digitale in questo settore faccia della flessibilità e della costante R&D i suoi punti di forza, offrendo agli stampatori sempre nuove applicazioni. L’accoppiata testine-inchiostri-supporti, in continuo aumento e miglioramento, genera opportunità quasi infinite, con il valore aggiunto di una customizzazione/personalizzazione che può arrivare fino al singolo pezzo. Tuttavia non va mai dimenticato che, per quanto la flessibilità sia imprescindibile, la verticalità è altrettanto importante e la specializzazione è qualcosa da coltivare.

Marco Chericoni, Document Messaging Technologies Sales Manager Pitney Bowes

Marco Chericoni, Document Messaging Technologies Sales Manager Pitney Bowes

Ha poi parlato Marco Chericoni, Document Messaging Technologies Sales Manager Pitney Bowes, che ha parlato da neofita del settore, dato che solo da pochissimo Pitney ha lanciato un’offerta dedicata, le verniciatrici UV Argos per piccole e medie tirature.
Anche lui ha sottolineato come, nel caso specifico di Pitney, la flessibilità sia importante fino a un certo punto dato che si tratta di un’offerta dedicata a una attività ben delimitata.

 

 

Marco Gaviglio, Business Manager Grafica Luxoro

Marco Gaviglio, Business Manager Grafica Luxoro

A spostare ulteriormente il discorso verso la nobilitazione è stato Marco Gaviglio, Business Manager Grafica Luxoro, distributore del marchio Kurz in Italia. L’avvento della stampa digitale nel Product Decoration ha rappresentato una sorta di rivoluzione per Luxoro: abituata com’era a fornire ai propri clienti e al mercato un’applicazione – la laminazione – fissa e ripetitiva, si è trovata a dover far fronte a esigenze mutate. La risposta è arrivata tramite lo sviluppo da parte di Kurz di un nuovo tipo di laminazione, che permette sia di nobilitare i dati variabili con effetti differenti sia di ristampare sulla laminazione, per ulteriori possibilità creative.

Agostino Musitelli, Titolare In.Deco Serigrafia

Agostino Musitelli, Titolare In.Deco Serigrafia

Anche Agostino Musitelli, Titolare In.Deco Serigrafia, ha fatto presente come una richiesta di stampa in digitale sia in crescita, sottolineando come, soprattutto in settori come quello della cosmesi ad alte tirature, dove si richiede una qualità estrema, il digitale sia visto come un metodo di basso livello. Anzi, la visione dei grandi marchi è tale che anche la tampografia viene etichettata in tal senso e usata solo nel caso che la serigrafia non sia possibile. Tuttavia, ha ribadito Musitelli, è solo questione di tempo prima che il digitale riesca a convincere anche i più scettici.

Mario Falsone, Titolare Grafimar

Mario Falsone, Titolare Grafimar

Mario Falsone, Titolare Grafimar, ha spostato l’attenzione verso un discorso di competenze interne e rapporti col cliente. Per Falsone si sta perdendo quel valore aggiunto di tipo umano che è rappresentato dalla cura in certi dettagli, quali il controllo del file prima della messa in stampa, trincerandosi poi dietro al classico ho stampato quel che mi è arrivato. Lo stampatore dovrebbe essere maggiormente responsabilizzato su questi aspetti e sul fatto che spetta a lui, in quanto anello fondamentale del processo, indirizzare il cliente verso l’uso di una determinata tecnologia, applicazione, supporto.

Gli ha fatto eco Musitelli, che ha sottolineato come da parte dei clienti ci sia il desiderio di sperimentare e come siano disposti a spendere in tal senso se esiste la possibilità di un effettivo guadagno in termini di qualità dello stampato.

La chiusa a Marco Gaviglio, che ha fatto presente come, da fornitori, bisogni anche lavorare sui clienti finali, per far loro conoscere le possibilità della stampa e quali opzioni una certa applicazione apre alla loro creatività. Alla flessibilità della tecnologia e dei supporti va unita la specializzazione sul prodotto, per assicurare al cliente la miglior offerta possibile.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency