Un settembre ricco per Rotolito Lombarda con l’installazione di due nuove macchine

Un settembre ricco di novità per Rotolito Lombarda. L’azienda, dopo aver concluso negli scorsi mesi importanti acquisti per l’incremento della propria capacità produttiva e per la nobilitazione degli stampati, inizia la fase di installazione.

Più precisamente della nuova Manroland Lithoman IV, consegnata dal fornitore tedesco all’inizio di agosto, e che consentirà di evadere un maggior numero di commesse in tempi più rapidi. Questa nuova macchina è in fase d’installazione e va ad affiancare un’altra Lithoman 48 pagine,  2 Lithoman 72 pagine, 2 KBA 618 48 pagine ed una Mitsubishi 48 pagine già installate nello stabilimento di Cernusco Sul Naviglio. Il parco macchine da stampa offset di Rotolito Lombarda comprende ora 10 macchine a foglio e 14 macchine a bobina. La nuova macchina sarà dedicata alla produzione di riviste, libri e stampati commerciali con una maggiore qualità e flessibilità, e sarà  funzionante prima della fine dell’autunno. La nuova macchina sarà dedicata alla produzione di riviste, libri e stampati commerciali con una maggiore qualità e flessibilità, e sarà  funzionante prima della fine dell’autunno.

IMG_8045 rotolito

Per poter rispondere alla crescente domanda di produzione di stampati sia editoriali che commerciali, dobbiamo costantemente fare investimenti in attrezzature e, per quanto riguarda le macchine da stampa offset a bobina abbiamo confermato la nostra fiducia a Manroland”, afferma Paolo Bandecchi, Presidente di Rotolito Lombarda. 

Per evitare il danneggiamento e consentire una migliore manutenzione, la nuova Lithoman avrà tutte le pannellature ricoperte da una particolare pellicola protettiva, denominata “Finito® dress”, prodotta da Printgraph SpA su proprio brevetto, e con elementi grafici forniti da Rotolito Lombarda. In caso di usura o danneggiamento la pellicola potrà essere rimossa e sostituita lasciando inalterata nel tempo la pannellatura originale.

Rotolito Lombarda sta puntando molto anche sulla nobilitazione degli stampati, un mercato in costante crescita ed evoluzione.

Per differenziare i propri prodotti, infatti,i print buyer richiedono delle nobilitazioni che esaltino il prodotto che vanno a presentare/vendere. Ad esempio la copertina di un libro può contenere molti effetti che catturano l’attenzione del lettore: embossing, effetto a rilievo in 2D o 3D. La tendenza ad avere copertine di libri con questi effetti di nobilitazione sta prendendo piede, oltre che per i libri di narrativa, anche nell’editoria scolastica.

Proprio per questo, nel mese di Luglio è stata completata anche l’installazione di un sistema di nobilitazione e verniciatura a getto d’inchiostro, la JETvarnish 3D con i-Foil del costruttore francese MGI e distribuito in Italia da Agfa Graphics. Con questa attrezzatura sarà possibile verniciare in modo serigrafico il foglio stampato, creare effetti in rilievo scegliendo sino a tre strati di vernice che variano da 8 a 100 micron e creare effetti metallici  oro e argento. La macchina MGI JETvarnish e il relativo modulo Hot Foil, ci consentiranno di andare a nobilitare una serie di prodotti stampati (copertine di libri, cataloghi, brochure). Una soluzione ideale, la MGI JETvarnish, per le brevi tirature.

Queste nuove attrezzature, così come la HP Indigo 10000 installata in primavera, potranno essere viste in funzione durante l’open house dedicata alla stampa digitale in programma per i giorni 24 e 25 settembre.

 

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency