L’etichetta che cambia: spunti e dati su un mercato in crescita

Che le etichette siano uno dei segmenti di mercato più in crescita negli ultimi anni è un dato di cui abbiamo già ampiamente dato conferma attraverso i nostri articoli. Lo spunto per riportare agli onori della cronaca questo argomento ci arriva dai dati e dalle considerazioni emerse a seguito del congresso annuale di Finat – l’Associazione mondiale dei produttori di etichette autoadesive e dei prodotti e servizi correlati – che si è tenuto recentemente a Monaco.

Nel corso del congresso, Finat ha illustrato la situazione annuale completa del settore delle etichette, analizzando le forze soggiacenti del settore nel suo complesso. Jules Lejeune, direttore generale dell’Associazione, ha fatto riferimento alle statistiche relative alle etichette per il 2013 e ha presentato i primi risultati del nuovo rapporto e dell’analisi Finat RADAR del settore della bobina stretta in Europa. Un rapporto semestrale accessibile ai soli membri che riporterà andamenti e tassi di crescita a tutti i livelli nella supply chain della bobina stretta in Europa.

Cominciamo con alcuni dati che ci confermano la tendenza positiva per il mercato delle etichette: la tabella riportata qui sotto indica dei tassi di crescita media indicati da trasformatori e proprietari di marchi che hanno risposto al sondaggio per la prima edizione del rapporto.

 

Crescita storica dei trasformatori e previsioni per il 2014:

Converter e proprietari dei marchi – Europa

Crescita media di fatturato dei trasformatori: 2013

Tutta Europa

Crescita media di fatturato prevista per i trasformatori per categoria finale: 2014

Incremento medio nel volume di acquisizione etichette previsto dai proprietari dei marchi: 2014

5,15%

3,08%

3,61%

Statistiche

Nel corso del congresso annuale sono state mostrate le tendenze della domanda di etichette in Europa dal 1996 al 2013, dimostrando che il volume di mercato è raddoppiato negli ultimi quindici anni per raggiungere oltre 6 miliardi di metri quadrati stampati.

Nel 2013 la domanda complessiva è cresciuta del 3,5% rispetto all’anno precedente, un incremento che è stato raggiunto principalmente nel corso della seconda metà dell’anno, con le etichette non cartacee (in pellicola) che hanno registrato una crescita del 5,9% e quelle di carta del 3,3%.

 

FIN_pr14015_Labelstock demand Europe

FIN_pr14015_Relative growth labelstock demand

A livello regionale, i paesi a Est dell’Europa hanno registrato la crescita maggiore nel 2013 rispetto al 2012, con un tasso del 6,9%, mentre tutte le altre regioni hanno registrato una crescita modesta.

La previsione per il 2014 è positiva in base ai risultati del 1° trimestre rispetto all’anno successivo, sia in termini di tipi di materiale che per regione.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency