Esanastri punta a investimenti mirati

Esanastri rappresenta una delle aziende più apprezzate in Italia e all’estero per ciò che riguarda il settore della serigrafia industriale e della stampa digitale. L’azienda è articolata in 5 divisioni: Serigrafia, Resina e Kromex, Stampa Digitale, Rotabili e Moda. Abbiamo chiesto al suo presidente, Roberto Posarelli, un’opinione sul mercato della stampa specialistica e sulle ultime novità presentate al mercato.

Quali sono le vostre ultime novità di prodotto o di tecnologia?
Esanastri ha realizzato una macchina innovativa, Galileo Scrapper, che sfrida automaticamente gli scarti delle pellicole autoadesive e degli altri accoppiati in modo automatico e intelligente. Un prodotto unico sul mercato mondiale. Abbiamo creato inoltre un nuovo brand, tee4two, che si occupa della produzione e vendita on-line di t-shirt stampate con disegni esclusivi.

Qual è la valutazione di Esanastri in merito all’andamento del mercato nel vostro settore?
Il mercato nei primi sei mesi dell’anno ha avuto una ulteriore flessione derivata dalla crisi italiana, o meglio mondiale, che si è particolarmente notata in settori specifici come quello serigrafico da sempre molto legati all’andamento dei mercati in quanto i nostri prodotti fanno da supporto alla decorazione dell’industria e al mondo della pubblicità, che in momenti come questi, sono i primi a subire dei tagli.

Quali spunti e riflessioni per il prossimo futuro?
Anche se il futuro si presenta ancora incerto dobbiamo sicuramente aprirci a nuovi settori e nuovi mercati con investimenti mirati. Per questo motivo Esanastri sta cercando di differenziarsi aprendosi a nuovi mercati e nuove tecnologie. A tale proposito abbiamo aperto un nuovo stabilimento in Vietnam per la produzione locale, naturalmente senza togliere niente alla ns. produzione italiana. Abbiamo inoltre investito molto nel progetto Galileo Scrapper ed entro fine anno usciremo con una nuova tecnologia nel mercato degli emblemi tridimensionali che speriamo possa aprirci nuove opportunità.

Galileo Scrapper
Galileo Scrapper, presentato in anteprima mondiale a Fespa 2013, è un prodotto che nasce dalla collaborazione tra Esanastri e l’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. È un robot con intelligenza artificiale che svolge autonomamente le seguenti funzioni: carica fogli e rotoli fino a140 cm di larghezza e fino a 500 kg di peso; analizza tramite telecamera la posizione del foglio e ne corregge l’eventuale distorsione; decide la migliore strategia di sfridatura dopo l’analisi del file; esegue microsfridatura e macrosfridatura simultaneamente o singolarmente; controlla il risultato finale segnalando eventuali difetti; scarica i fogli lavorati e comprime gli scarti.

Galileo Scrapper dimezza i tempi di lavorazione ed elimina i tempi morti dell’operatore, garantendo una qualità migliore e ripetibile del risultato. È programmabile e facile da usare e altamente preciso asportando scarti anche di un millimetro quadro. È versatile: può lavorare qualsiasi tipo di film accoppiato, sia in fogli che in bobine.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency