Pubblicato il nuovo standard Pdf/A-3

L’International Organisation for Standardization (ISO) ha ufficialmente riconosciuto il Pdf/A-3 come il nuovo standard per l’archiviazione documentale a lungo termine.

Da un punto di vista tecnico, rispetto al predecessore Pdf/A-2, c’è un solo cambiamento, ma foriero di nuove possibilità e aree applicative: ora ogni formato sorgente può essere inserito in un file Pdf/A. Questa caratteristica “contenitore”, già presente nei pdf normali, diventa ora possibile anche per i Pdf/A, espandendone le caratteristiche e le possibilità.

Ad esempio, sarà da adesso possibile archiviare a lungo termine non so lo la riproduzione di un file in formato Pdf/A, ma unire in uno solo file anche la sorgente, assicurandosi che entrambi rimangano facilmente leggibili anche fra cinquant’anni.

Un’altra possibilità che il Pdf/A-3 offre è quella dell’archiviazione mail. Oggi capita spesso che le mail considerate importanti e da conservare vengano trasformate in pdf per l’archiviazione. Questa operazione, necessaria finora per soddisfare i requisiti della lunga conservazione, costringe però a perdere il formato originale della mail. Con il Pdf/A-3, invece, questo viene mantenuto e viene direttamente inserito nel file da archiviare.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency