Schreier lascia, cambio al vertice di Heidelberg

Bernhard Schreier, Ceo di Heidelberger Druckmaschinen, ha deciso di non rinnovare il suo mandato in scadenza a metà 2013 e pertanto lascerà l’azienda a fine anno, cedendo il ruolo di Ceo, che ha coperto per ben 13 anni, a Gerold Linzbach, 56 anni, che assumerà la carica dal prossimo 1° settembre. Schreier affiancherà il nuovo Ceo fino alla fine dell’anno, in modo da facilitare il passaggio di testimone.

Vorrei ringraziare Bernhard Schreier per i risultati conseguiti nel ruolo di CEO di Heidelberg”, ha commentato Robert J. Koehler, presidente del consiglio di supervisione dell’azienda. “In 37 anni di carriera in Heidelberg, di cui 13 come CEO, è stato in grado di traghettare l’azienda attraverso due crisi economiche internazionali che hanno colpito anche l’industria della stampa. In particolare negli ultimi tempi di grande difficoltà ha saputo trasformare Heidelberg da produttore di macchine tradizionale a fornitore globale di soluzioni e servizi per le arti grafiche. In Gerold Linzbach vediamo un eccellente successore con un’esperienza internazionale, che sarà sicuramente in grado di portare avanti con successo il processo di riorientamento strategico attualmente in corso, garantendo un ritorno alla redditività.”

Laureato in chimica e con un PhD in ingegneria chimica all’Università di Dortmund,  Gerold Linzbach ha iniziato la propria carriera professionale a capo del gruppo di ricerca all’Istituto Dechema di Francoforte. Dopo varie esperienze, nel 1999 Linzbach ha giocato un ruolo chiave nella fondazione di Aventis, per poi diventare presidente e Ceo del Celanese Acetate Group, con sede negli USA, fino al 2003. Come chairman e CEO di Symrise, Linzbach ha guidato la quotazione in Borsa della società alla fine del 2006.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency