Pwc rilascia l’edizione 2012 di “Entertainment & Media Outlook in Italy”

Entertainment & Media Outlook in Italy 2012 è la terza edizione dell’analisi di scenario redatta da Pwc, un’analisi dettagliata dei 12 segmenti del mercato “Media & Entertainment” con evidenziazione dei trend attuali e di quelli futuri. Il mercato b2b censito da Pwc è rappresentato da business information, directory advertising (print e digital), Trade Magazines (print advertising e digital advertising, print circulation e digital circulation) e professional books.

Il dato che emerge dall’analisi è che, sebbene l’economia italiana sia più “sana” di quanto non fosse nel biennio 2008-2009, le aziende approcciano il mercato con estrema cautela. Un aspetto che impatta direttamente sugli investimenti nel settore b2b, notoriamente legato all’andamento del ciclo economico: dato che il mercato è sentito ancora come fragile, le aziende preferiscono attendere un suo consolidamento/crescita e aspettano a reinvestire quanto guadagnato, facendo sì che il mercato b2b viva di tempo di reazione significativamente più lunghi.

Non è un caso che, dopo la contrazione forte registrata nel 2009 (-13%), gli investimenti siano calati anche nell’anno seguente (ulteriore -4,8%). A livello di linea di prodotto il calo più significativo registrato nel 2010 è da attribuire alla Directory Advertising (-8.5%), seguita dai Trade Magazines (-4.3%), mentre la Business Information ha registrato una lieve crescita (+0.7%).

Le prospettive per i prossimi anni sono, dunque, di una lenta, ma progressiva crescita trainata dai prodotti digitali. Questi ultimi, infatti, sono destinati a crescere a ritmo sostenuto, non solo per quanto riguarda la Business Information, tradizionalmente veicolata elettronicamente, ma anche per quanto riguarda la Directory Advertising ed i Trade Magazines.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency