Hyundai Italia sceglie Konica Minolta

La sede centrale Hyundai Italia a Milano è distribuita su più piani all’interno di un moderno e funzionale edificio in via Giovanni Bensi. L’azienda si è rivolta a Microrex, partner certificato Konica Minolta, per la installazione e la gestione del proprio parco macchine stampanti multifunzione, ottenendo notevoli vantaggi in termini di risparmio e qualità del servizio. Con una rete di 115 concessionarie, Hyundai Italia, parte di Hyundai Motor Company che è fra i 5 più grandi costruttori di autoveicoli al mondo, si è consolidata al 3,1% del mercato nazionale, con oltre 56mila esemplari venduti (dati 2016). Negli uffici milanesi, le isole di stampa sono 4, collocate sui vari piani del palazzo, dove gravitano complessivamente 120 dipendenti, tra operatori in sede e sul territorio. Inoltre, è attiva un’altra postazione nell’attiguo centro formazione, dedicato ai corsi per i concessionari.

La gestione operativa del parco stampanti erogata da Microrex e l’adozione della soluzione PageScope Enterprise hanno consentito a Hyundai Italia di incrementare notevolmente i livelli standard di sicurezza e qualità dei servizi, registrando nel contempo un risparmio del 25% sui costi di stampa e del 30% sui volumi di carta consumata.  Sono stati ad esempio eliminati i tempi di attesa per il ritiro delle stampe ed è ora anche garantita la sicurezza della protezione della documentazione. PageScope Enterprise è infatti un sistema Konica Minolta che consente di gestire l’intero processo di stampa dal proprio Pc, ritirando le copie personalmente dalla macchina grazie a un badge.

Siamo molto soddisfatti della consulenza e dell’assistenza Microrex”, dichiara il responsabile dei sistemi informativi Hyundai Italia Roberto De Martin, che ha selezionato Microrex come fornitore di eccellenza, “perché negli anni, i suoi esperti ci hanno permesso di razionalizzare e rendere efficienti i servizi di stampa, copia e scannerizzazione. In un’azienda come la nostra si produce inevitabilmente un numero considerevole di documenti ogni anno  quindi la relativa voce di costo ha un suo peso nella gestione degli acquisti. La collaborazione con Microrex dura da oltre 4 anni e ci ha consentito  inizialmente di stabilizzare i servizi di stampa attraverso un efficace e flessibile contratto a forfait per assistenza, rifornimento consumabili e volumi stampa. In seguito, Microrex ha saputo comprendere le nostre esigenze proponendoci PageScope Enterprise, che è stata la vera svolta. Infatti, questa tecnologia consente la   tracciatura delle stampe di ogni singolo utente, il monitoraggio dei processi, l’efficienza dell’utilizzo e soprattutto la protezione dei documenti sensibili. Negli uffici in genere il 30% delle stampe sono sprecate: questo problema in Hyundai Italia non esiste più ed ogni eventuale scostamento è controllabile in tempo reale. Tre quindi i fattori di successo per noi: qualità del servizio, monitoraggio dei processi di stampa e sicurezza dei documenti.

Il sales e marketing manager Microrex Alessandro Elwert spiega come è stato realizzato il progetto per Hyundai Italia: “Hyundai Italia utilizza da tempo macchine stampanti fornite da Microrex. In questo caso non c’era esigenza di finanziamento, ma di norma Microrex supporta direttamente i clienti anche per tale servizio tramite società partner. Tre anni fa in Hyundai erano presenti i modelli Konica Minolta in listino in quel periodo: alcune macchine erano a colori e altre in bianco e nero. L’esigenza era di controllare, mettere in sicurezza e riservatezza le stampe degli utenti. A tale scopo, abbiamo installato PageScope Enterprise con le funzioni di Authentication tramite badge, Follow me, per avere la libertà di scegliere su quale MFP ritirare le proprie stampe, e l’Accounting per fare reportistica e gestione del budget di stampa. Poiché poiché Page Scope consente di gestire digitalmente le autorizzazioni all’uso del colore piuttosto che del bianco e nero, Hyundai ha potuto eliminare le macchine che stampavano solo il bianco e nero, senza per questo generare conseguenze negative in termini di costi e volumi, ma al contrario aumentando la qualità del servizio percepita dai dipendenti. Così, in aprile 2017 abbiamo sostituito le vecchie attrezzature con altre macchine. Facendo uno studio sulle esigenze del cliente, abbiamo scelto 2 prodotti, C558 da 55 pagine al minuto e 3 modelli C258 da 25 pagine al minuto, che stampano sia in b/n sia a colori.  In più, abbiamo installato anche 4 altre stampanti per usi personali. La migrazione di Page Scope sulle nuove multifunzione non ha provocato disservizi ed abbiamo potuto provvedere in autonomia al lavoro grazie anche alla piena sintonia con l’Ufficio IT del cliente. Ora quindi i centri stampa hanno tutti i servizi di cui ogni persona può avere bisogno di volta in volta con un controllo totale dei flussi e dei documenti“.

Comments are closed.

Design and customization: Strelnik | Web Agency